Tutto per rubare lo striscione

Organizzò l’imboscata ai tifosi juventini, arrestato 33enne di Treviglio

I fatti risalgono alla notte tra il 22 e il 23 dicembre 2018. Ora L.S., incensurato, dovrà scontare 3 anni di carcere.

Organizzò l’imboscata ai tifosi juventini, arrestato 33enne di Treviglio
Cronaca Treviglio città, 26 Novembre 2020 ore 13:48

Rapina aggravata, lesioni e porto abusivo di oggetti atti ad offendere: sono i reati di cui è colpevole L.S., 33enne incensurato di Treviglio, che ieri, mercoledì 25 novembre, è stato arrestato dalla Digos su ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bergamo. Fu lui, infatti, a organizzare l’imboscata ai danni di alcuni tifosi juventini nella notte tra il 22 e il 23 dicembre 2018.

Condannato a tre anni

Il 33enne è stato condannato a tre anni di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. I fatti, come detto, risalgono alla notte tra il 22 e il 23 dicembre 2018.

Fu il classico blitz in stile ultras. Avvenne tutto nel parcheggio lungo la ex Statale 11, davanti al bar “Mocado”, sede dello Juventus Club Treviglio al rientro da una trasferta a Torino in occasione della partita Juventus – Roma. I tifosi juventini erano stati aggrediti a colpi di mazze erano stati anche rapinati dello striscione rappresentativo dello Juventus club di Treviglio. Le attività investigative subito avviate hanno portato all’individuazione certa del responsabile e alla sua conseguente condanna in sede giudiziale. Il 33enne è stato quindi trasferito in carcere.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità