In provincia

Non vogliono vaccinarsi: primi due medici sospesi da Ats Bergamo

Resta il problema delle sostituzioni a fronte di una carenza già cronica di medici di medicina generale.

Non vogliono vaccinarsi: primi due medici sospesi da Ats Bergamo
Cronaca Treviglio città, 30 Agosto 2021 ore 09:32

Un uomo e una donna: due medici di base della Bergamasca sono stati raggiunti da altrettanti provvedimenti per aver deciso di non sottoporsi al vaccino anti-Covid. A firmare le delibere, venerdì, è stata l'Ats Bergamo che ha deciso di sospendere i due medici fino a quanto non assolveranno all'obbligo vaccinale introdotto per il personale medico.

Niente vaccino, medici sospesi

E' il primo provvedimento che riguarda i medici di base. Fino a questo momento a subire le conseguenze del rifiuti a vaccinarsi erano stati i medici degli ospedali, delle case di riposo e degli studi privati. Anche l’Ordine dei medici di Bergamo è intervenuto con la stessa decisione sospendendo i due medici fino a quando non saranno "in regola".

Il problema della sostituzione

La decisione ha, tuttavia, conseguenze importanti sul territorio dove già si registra una carenza cronica di medici di base. Due le opzioni: o la nomina di un medico a sostituzione di quello sospeso, oppure la distribuzione dei pazienti sui medici in servizio alzando il tetto massimo a 1800 pazienti assistiti.