Multe a Treviglio: tutti i numeri del 2019 per la Polizia locale

Circa 900mila euro l'importo totale delle sanzioni incassate (finora) per le multe elevate l'anno scorso.

Multe a Treviglio: tutti i numeri del 2019 per la Polizia locale
Treviglio città, 20 Gennaio 2020 ore 19:48

Guida senza assicurazione e parcheggio non autorizzato sugli stalli riservati ai disabili. Sono due delle casistiche che hanno visto un maggior aumento nel numero di sanzioni elevate dalla Polizia locale di Treviglio,  nel 2019 rispetto all’anno precedente. Complessivamente,  l’importo totale delle sanzioni incassate (finora)  ammonta a 910mila euro.

La festa di San Sebastiano

Lo rivelano i numeri dell’attività, resi noti questa sera al termine della messa di San Sebastiano dal  comandante Antonio Nocera e dal sindaco Juri Imeri, che  hanno fatto il punto sull’attività svolta nel corso del corso dell’ultimo anno.  Annunciando anche diverse novità per il 2020.

Gli agenti della Polizia locale di Treviglio con il comandante Antonio Nocera, il sindaco Juri Imeri e il vicesindaco Pinuccia Prandina

Assicurazioni mancanti: boom si sanzioni

Le sanzioni nel corso del 2019 sono state 12.537 (11.803 nel 2018) con alcuni dati significativi: 129 per autovelox/telelaser posizionati sulle strade, 61 speed scout, 37 per guida con patente scaduta, 15 per guida senza patente, 75 per mancato uso delle cinture. Sono state ben 346 le sanzioni per uso del cellulare durante la guida. Le sanzioni per mancata copertura assicurativa sono passate da 88 a 281 grazie all’utilizzo di telecamere ai varchi della città. I posti di controllo con autovelox lungo le strade sono stati 171 e 72 i posti di controllo con etilometro.

“Nel 2019, anche grazie al prezioso contributo di molti volontari trevigliesi, si è confermata particolare attenzione per contrastare la sosta non autorizzata sugli stabili per disabili: le sanzioni sono passate da 230 a 273. Questo dato – puntualizza il sindaco – conferma la grande attenzione al tema. I numeri confermano l’efficacia delle azioni intraprese in città, ma anche che ci sono ancora molti incivili che parcheggiano dove non dovrebbero: su questo tema saremo sempre più intransigenti”.

Nuove telecamere di videosorveglianza: ecco dove

Sempre più importanza acquistano le telecamere di videosorveglianza. “In primavera saranno installate 13 nuove telecamere di videosorveglianza in luoghi particolarmente sensibili: 4 in largo Caprera, 4 nel parco della scuola Grossi, 3 al centro sportivo “A.Mazza” di via ai Malgari e 2 in via Vespucci. A queste vanno aggiunge due telecamere a lettura targhe in viale Buonarroti e in via Calvenzano, che rientrano nel progetto di sicurezza stradale i cui cantieri stanno per partire, per un totale di oltre 175 occhi elettronici in città. L’intervento primaverile prevede anche la manutenzione di tutti gli impianti relativi alla videosorveglianza sul territorio comunale. Nel 2019 le richieste di immagini “scattate” dagli impianti di videosorveglianza per le indagini sono state 251 (contro le 145 dell’anno precedente); segno che questa strumentazione è imprescindibile sia come deterrente sia come elemento di indagine” fa sapere il Comando in una nota.

Trevi, il cane antidroga

Resterà operativa nel 2020 anche il mitico Trevi, il cane antidroga arruolato per effettuare controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione di certi reati soprattutto legati al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti. “Non è un’attività tipicamente nelle corde della polizia locale, ma in questi anni abbiamo voluto intensificarla lavorando in squadra con tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio” sottolinea il comandante Nocera.  “La nostra è una delle poche Polizie locali ad avere l’unità cinofila ed è stata una precisa scelta delle nostre amministrazioni. Scelta che peraltro sta rivelando utile, efficace e lungimirante. Nel 2019 Trevi, cosi è stato battezzato il cane antidroga, ha prestato servizio per 90 giornate solo in città garantendo anche importanti operazioni. Sempre in tema di sicurezza va ricordato che la Polizia locale e Regione Lombardia hanno siglato un accordo a novembre che prevede l’ausilio dell’unità cinofila trevigliese anche a Zingonia e a Dalmine”.

Attenzione ai temi ambientali

Sono state intensificate le attività riguardanti l’abbandono di rifiuti (194 controlli) ai quali si aggiungono i 102 accertamenti per le violazioni inerenti la tutela ambientale, l’errato conferimento rifiuti e l’imbrattamento del suolo pubblico. Un totale di 296 interventi che sono cresciuti nettamente rispetto al 2018, anche grazie alla task force voluta dal Sindaco che vede coinvolti anche G.Eco e Ufficio Ambiente. Inoltre, sono aumentati gli interventi per il malgoverno degli animali (passati da 32 a 40) grazie alla stretta collaborazione con il Garante per la tutela degli animali.

 Tre nuove auto in dotazione

Ultima novità: in questi giorni sono entrate in servizio tre nuove volanti: si tratta di un’Alfa Romeo Giulietta, una Ford Eco Sport e una Opel corsa.  Si tratta di automobili confiscate negli scorsi mesi a tre automobilisti sorpresi alla guida in stato di ebbrezza (con dati di alcolemia molto alti) o sotto l’effetto di stupefacenti. I sequestri finalizzati alla confisca sono stati effettuati a Verbania, Vercelli e Varese.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 24 gennaio

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve