Cronaca
Sergnano

Mezzo milione per rilanciare il parco "Tarenzi" di Sergnano

La Casa della cultura sorgerà al centro del parco e sarà sede del corpo bandistico "San Martino"

Mezzo milione per rilanciare il parco "Tarenzi" di Sergnano
Cronaca Cremasco, 12 Marzo 2022 ore 19:22

Dalla Regione arrivano 500mila euro per la riqualificazione del parco «Tarenzi» di Sergnano. La graduatoria del Bando per la rigenerazione urbana ha premiato infatti il Comune dell'Alto Cremasco, che vi aveva partecipato con un progetto molto caro alla cittadinanza. Si tratta infatti, oltre alla riqualificazione del «Tarenzi», della costruzione della «Casa della cultura», che sorgerà al centro del parco e sarà sede del corpo bandistico «San Martino». La spesa si aggira intorno ai 783mila euro, ma ne costerà solo 283mila, grazie al cofinanziamento regionale. La parte a carico del Comune, tuttavia, non uscirà propriamente dalle sue casse. Il denaro necessario verrà prelevato dal fondo delle compensazioni di «Stogit». 

Parco Tarenzi, soddisfatto il sindaco Scarpelli

«Ora possiamo finalmente partire con l’iter per l’assegnazione degli appalti - ha commentato il sindaco Angelo Scarpelli - Innanzitutto per il parco “Tarenzi” e per la “Casa della cultura”, così da dare anche alla banda una nuova sede come promesso in campagna elettorale. Poi per gli altri cantieri previsti, tutti importanti per il nostro paese. Ringrazio la Giunta e i consiglieri di maggioranza per aver sempre sostenuto queste scelte, i tecnici comunali e i progettisti per il buon lavoro svolto, evidenziato anche dal fatto che il progetto è stato accolto e finanziato a pieno titolo dal bando regionale, i funzionari e tutti i dipendenti comunali per la grande professionalità dimostrata».

Anche il capogruppo di maggioranza Mauro Giroletti ha esultato per il contributo ottenuto, facendo un bilancio dell’attività dell’Esecutivo, che si trova al giro di boa.

Dopo la tromba d'aria, si riparte

«In metà mandato - ha detto - due anni e mezzo funestati da gravi emergenze come la tromba d’aria dell’agosto 2019 e la pandemia di Covid-19, questa Giunta, supportata dal lavoro corale di tutta la maggioranza consiliare, ha saputo chiudere la trattativa con “Stogit” per i fondi di compensazione e portare a casa un bando da mezzo milione di euro per la rigenerazione urbana. Un milione e mezzo di euro in totale per opere pubbliche, che saranno quindi tutte finanziate con risorse aggiuntive che non peseranno sulle casse comunali e, soprattutto, senza ricorrere a nessun mutuo, come con troppa leggerezza purtroppo è stato fatto in passato. In conclusione, penso che questo sia un risultato assolutamente e oggettivamente positivo per il futuro del paese, a prescindere da come la si pensi in merito all’operato dell'Amministrazione. Ora tutti al lavoro, come sempre, per il bene della nostra comunità».

Fra le opere pubbliche che verranno realizzate nel prossimo futuro, ci sono la sistemazione della piazzola ecologica, la costruzione di un nuovo magazzino comunale, la realizzazione di un’area verde con parco giochi nel quartiere «Villaggio San Antonio», l’ampliamento del bar del centro sportivo e la sistemazione dell’area spettatori del campo da calcio, inclusi bar, biglietteria e servizi igienici.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter