Cronaca
Verdellino

Maier Cromoplastica, una società lombarda è interessata ad acquisire la storica azienda

Per domani, 5 ottobre, è programmato un nuovo incontro in Regione: sarà l'occasione di un confronto con l’azienda.

Maier Cromoplastica, una società lombarda è interessata ad acquisire la storica azienda
Cronaca Media pianura, 04 Ottobre 2022 ore 17:50

Maier Cromoplastica, forse è in arrivo una buona notizia per i dipendenti. Un soggetto interessato ad acquisirla c’è davvero: è arrivata oggi dalla Regione la conferma dell’invio di una manifestazione di interesse da parte di una società lombarda per l’acquisizione della storica azienda metalmeccanica di Verdellino, che lo scorso luglio aveva annunciato l’intenzione di cessare l’attività.

Maier Cromoplastica: c'è un azienda interessata

“Che esistesse un interessamento da parte di un soggetto esterno ci era già stato comunicato dai funzionari regionali di PoliS-Lombardia, eppure l’azienda fino ad oggi non ha voluto sentire ragioni, tirando dritto con la decisione di chiudere la procedura di mobilità senza concedere né Cassa integrazione né alcun tipo di incentivo, ha spiegato poco fa Vittorio Tornaghi della FIOM-CGIL di Bergamo.

L’azienda impiega al momento 82 lavoratori. Sin dall’inizio della vertenza il sindacato ha condannato le modalità scelte dalla multinazionale basca per avviarsi alla chiusura, in particolare per l’opposizione ferma al ricorso a un periodo di Cassa integrazione straordinaria. I lavoratori per un mese, quest’estate, hanno sciopero ad oltranza presidiando i cancelli dell’azienda. E del caso si era interessata anche la politica locale e provinciale confermando il proprio sostegno ai lavoratori, molti dei quali residenti in paese.

Domani un nuovo incontro

“Ancora una volta denunciamo il totale disinteresse dimostrato della Maier nel trovare soluzioni alternative alla chiusura - prosegue Tornaghi - Solo grazie alla determinazione e all’impegno delle lavoratrici, dei lavoratori e della Regione si pongono le condizioni per provare a salvare questi posti di lavoro. Fortunatamente un intervento delle istituzioni ha convinto i liquidatori e i rappresentanti della società basca a rinviare ulteriormente la discussione al 5 ottobre, cioè a domani, per garantire il tempo necessario alla società interessata (per ora anonima) di avanzare una proposta più formale e convincente. Ora che la manifestazione di interesse è un fatto concreto riteniamo ancor più infondata la volontà della multinazionale di chiudere la vicenda con la cessazione di ogni attività produttiva del sito. Ci aspettiamo dunque che la Maier attivi ora gli ammortizzatori sociali almeno fino alla fine dell’anno per permettere alla proposta di acquisizione di prendere forma e per garantire a lavoratrici e lavoratori un po’ di respiro e la speranza di poter mantenere il loro posto di lavoro”.

Per domani quindi, 5 ottobre, è programmato un nuovo incontro in Regione in occasione del quale si svolgerà un ulteriore confronto con l’azienda alla luce della conferma dell’interesse per l’acquisizione.

Seguici sui nostri canali