Liberato dal giudice torna in cella dopo poche ore

Aveva aggredito la moglie puntandole un coltello alla gola.

Liberato dal giudice torna in cella dopo poche ore
Cronaca Romanese, 27 Febbraio 2019 ore 18:25

Era stato arrestato in flagranza di reato durante la nottata del 26 febbraio il 36enne egiziano autore dell’ennesima aggressione nei confronti della moglie ed anche, nell’ultima circostanza, nei riguardi dei Carabinieri intervenuti in soccorso della donna.

Coltello contro la moglie, liberato dal giudice torna in cella

Dopo la convalida il Giudice dell’udienza aveva rimesso in libertà lo straniero,in attesa però che intervenisse per l’altro procedimento in essere(per cui il 36enne era già sottoposto a misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare) un eventuale aggravamento. Poche ore dopo, infatti, i Carabinieri della Compagnia di Treviglio, che di fatto non avevano mai perso di vista l’uomo in attesa di arrestarlo nuovamente su provvedimento della Magistratura Bergamasca, lo hanno riarrestato e tradotto in carcere a Bergamo
La Procura della Repubblica di Bergamo, che ha coordinato le indagini dei militari dell’Arma, ha infatti con tempestività reso esecutivo e quindi operativo il dispositivo del Giudice del primo procedimento penale evitando conseguentemente potenziali condizioni di rischio per la vittima.

TORNA ALLA HOME