Cronaca
Il ricordo

La lettera di mamma Silde al suo Gabry: "Il suo sorriso scalderà il cuore dei passanti"

La madre ha preso parola durante la presentazione del progetto dell'area che sorgerà lungo la pista ciclabile tra Treviglio e Casirate.

La lettera di mamma Silde al suo Gabry: "Il suo sorriso scalderà il cuore dei passanti"
Cronaca Treviglio città, 18 Settembre 2020 ore 12:01

Parole intense e struggenti come solo quelle di una mamma possono essere. Pubblichiamo un estratto dell’intervento della mamma di Gabriele Raffa, Silde Ceccaroni, durante la presentazione del progetto dell'area che sorgerà lungo la pista ciclabile tra Treviglio e Casirate.

Chi era Gabriele

"A chi chiede chi è Gabriele Raffa e perché gli hanno intitolato una strada e un’area non vogliamo che si risponda: Gabriele è un ragazzo che ha avuto un incidente su quel tratto di strada. Desideriamo che Gabriele venga ricordato per il ragazzo meraviglioso che era e l’area sarà un piccolo centro di aggregazione che inneggia alla vita, quella vita che Gabri amava in tutte le sue sfaccettature. Ci si potrà trovare per far quattro chiacchiere, leggere un libro, intonare una canzone… far riecheggiare il meraviglioso sorriso di Gabri che scalderà il cuore dei passanti".

"Sono una roccia, o forse un sassolino..."

Di sé, lo stesso Gabriele, in una presentazione dice: “Ciao, io sono Gabriele Raffa, sono nato a Treviglio il 5 luglio del 2003. Ho 15 anni, tanti amici che mi vogliono bene e una famiglia speciale. Oggi voglio parlarti di me, della mia breve straordinaria vita. Nasco in un’estate calda, il sole splende in cielo e così come in cielo, anche dentro di me. Sono un ragazzo solare, il mio sorriso mi caratterizza e cerco sempre di affrontare le difficoltà sorridendo anche se a volte è difficile. Mi piace definirmi una roccia o forse un sassolino… vabbè col tempo diventerò sicuramente un sasso più grande.”

Leggi l'intervento completo sul Giornale di Treviglio in edicola dal 18 settembre.

TORNA ALLA HOME