Menu
Cerca
Romano

La Croce rossa rinasce grazie alla solidarietà imprenditoriale

Sedi sanificate e riqualificate, questo quanto si prospetta per i locali in uso alle sezioni comunali di Romano, Martinengo e Treviglio della Croce Rossa.

La Croce rossa rinasce grazie alla solidarietà imprenditoriale
Cronaca Romanese, 03 Giugno 2020 ore 08:36

Sedi sanificate e riqualificate: un progetto di ripartenza all’insegna della solidarietà, per le sedi delle sezioni comunali di Romano, Martinengo e Treviglio della Croce Rossa.

Donazione

Grazie alla donazione composta da 152 latte da 10 litri di vernice verranno tinteggiati  grazie al lavoro di alcuni volontari soccorritori, oltre 20 mila metri quadrati di pareti delle varie sedi, tra cui quelle di Treviglio, Caravaggio e Romano. Il progetto non riguarda solo le tre sedi della Bassa orientale ma comprende tutta la provincia bergamasca. Nelle prossime settimane infatti tutte le sedi della Croce Rossa bergamasca verranno abbellite e ”sanificate” grazie alla donazione di Akzo Nobel Coatings Spa multinazionale olandese. con base in Italia a Castelletto Ticino (No) , produttrice di idropitture professionali.

La lotta al Covid

La Croce Rossa di Bergamo e della provincia ha svolto un compito segnato dal sacrificio durante tutta l’emergenza sanitaria. I suoi soccorritori hanno lottato in prima linea contro il Coronavirus non risparmiandosi nel portare aiuto, rispondendo a tutte le chiamate che arrivavano dalla centrale operativa. Sono decine di migliaia le missioni portate a termine. E il prezzo pagato in questa guerra è stato alto. Negli occhi e nella memoria di tutti c’è Diego Bianco, operatore del 118 morto mentre combatteva il virus, con i suoi colleghi nella provincia di Bergamo, martoriata dall’epidemia.

I ringraziamenti

”La nostra azienda – spiega Mario Contini, manager dell’ area Lombardia di Akzo Nobel – ha pensato di donare, alla Croce Rossa della provincia di Bergamo, Alpha Rezisto Mat una pittura altamente lavabile per interno ed  idropitture per esterni per rifare il look e sanificare le loro sedi.Riteniamo che chi come noi, da oltre 50 anni faccia business  sul territorio, senta il dovere di intervenire a sostegno della comunità perché per noi questo significa avere una visione sostenibile di fare industria. Ringraziamo la Croce Rossa innanzitutto per la sua attività che è preziosa a tutti quanti noi e per aver accettato il nostro contributo fiduciosi quanto prima di poterci stringere la mano”.

”Ringraziamo Akso Nobel di questo importante gesto – evidenzia la Cri in una  nota – ora che l’emergenza Covid si è ridimensionata avremo del tempo da dedicare agli ambienti delle nostre sedi che ogni giorno ci vedono presenti per aiutare chi è nel bisogno”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli