Menu
Cerca

Investito da autobotte a Cologno, non ce l’ha fatta

Il tragico incidente il 13 luglio. Anni fa la stessa tragica sorte toccò alla moglie dell'uomo.

Investito da autobotte a Cologno, non ce l’ha fatta
Cronaca Romanese, 06 Agosto 2018 ore 07:36

Era successo il 13 luglio. Da subito le condizioni dell’anziano ciclista travolto da autobotte a Cologno, sulla Cremasca, erano apparse molto gravi. Dopo tre settimane in ospedale l’uomo si è spento nella notte tra giovedì e venerdì.

Investito da autobotte

L’uomo, Vincenzo Castelli, 80 anni, era fermo con la sua bicicletta al semaforo sulla Cremasca. Stava aspettando il verde per poter attraversare. Quando è scattato il verde per le auto in transito però l‘anziano ciclista è stato schiacciato da un’autobotte che stava ripartendo dal semaforo.

Addio a Vincenzo Castelli

Le sue condizioni da subito erano apparse estremamente critiche. Trasportato d’urgenza al Papa Giovanni di Bergamo l’uomo era ricoverato da diversi giorni. Le conseguenze dell’investimento erano però troppo gravi. Vincenzo Castelli si è spento in ospedale nella notte tra giovedì e venerdì.

La stessa tragedia colpì la moglie

Anche la moglie di Vincenzo, quasi nello stesso punto, rimase vittima anni fa di un investimento. A travolgerla fu un’automobile. La donna si trovava a piedi sulla strada perché stava cercando di riprendere il cane che era scappato dall’abitazione in via Puccini.