Menu
Cerca

In casa una serra di marijuana, arrestato

Un sardo di origini francese aveva installato anche un impianto di irrigazione automatica.

In casa una serra di marijuana, arrestato
Cronaca Romanese, 12 Settembre 2018 ore 09:10

Ancora una serra di marijuana in casa, arrestato. Un altro grosso sequestro di droga si è verificato ieri a Calcio e ancora una volta di marijuana. E’ successo ieri, quando un uomo di 43 anni, sardo di origini francese è stato sorpreso in un blitz dei carabinieri.

In pieno centro

L’uomo, con alle spalle già un precedente specifico per droga, vive in pieno centro. Dopo l’irruzione in casa dei militari, è stato trovato in possesso di otto piante di marijuana con infiorescenze con altezze variabili dal metro e mezzo circa sino ai 3 metri.

Irrigazione automatica

Di fatto il 43enne aveva creato nel giardino della propria abitazione,  in via Salvo d’Acquisto, una vera e propria serra, con incluso un sistema automatico di irrigazione. Durante le perquisizioni domiciliari eseguite dai carabinieri della stazione di Calcio e dai militari del Nucleo Operativo di Treviglio, sono stati anche rinvenuti diversi semi e lampade artigianali riscaldanti utilizzate verosimilmente per l’essiccazione delle foglie di canapa.

Con moglie e figli

In casa c’erano anche la moglie del 43enne ed i figli minorenni. Dichiarato in stato d’arresto, su disposizione del pm di turno, il 43enne è in cella di sicurezza a Treviglio. Stamani l’udienza di convalida. Una storia che richiama da vicino quella di Roberto Costelli, il killer-coltivatore arrestato due anni fa dopo l’omicidio Pantic. Ma anche quella di un altro produttore, attivo sempre nella Bassa orientale a giugno.