Cronaca
Casale Cremasco

Gottardelli confessa: "Mi ha rubato 400mila euro e l'ho ucciso, mi sono tolto un peso"

Ha deciso di parlare, durante l'interrogatorio di garanzia.

Gottardelli confessa: "Mi ha rubato 400mila euro e l'ho ucciso, mi sono tolto un peso"
Cronaca 16 Settembre 2022 ore 15:23

"Mi ha rubato 400mila euro e l'ho ucciso, mi sono tolto un peso". Sono le parole dell'ex idraulico di Covo Domenico Gottardelli, reo confesso dell'omicidio di mercoledì mattina a Casale Cremasco, al gip Elisa Mombelli durante l'interrogatorio di garanzia.  Settantotto anni, una vita tra il lavoro e l'attività di volontario per l'assistenza dei trapiantati di fegato (anche lui lo è), Gottardelli è in carcere a Cremona da mercoledì mattina, quando ha colpito con un colpo di fucile l'imprenditore di Romano Fausto Gozzini, 61 anni, uccidendolo. 

Una vendetta privata: lo raggiunge in azienda e gli spara

Sarebbe quindi la vendetta il movente che fino a ieri sembrava avvolto nel mistero. I due, vittima e assassino, erano infatti amici da tempo, entrambi frequentavano per le vacanze la Tunisia, ed evidentemente, stando a quanto sostenuto dall'arrestato, avevano anche rapporti economici. Intanto, le indagini proseguono. Stando a quanto emerso, Gottardelli in carcere è "sereno":  dopo l'iniziale silenzio, ha scelto di spiegare qualcosa agli inquirenti, ed è consapevole di quanto gli viene contestato. Indagini sono in corso per appurare quali fossero, e se ci fossero realmente, i rapporti economici tra i due, e a quando risalisse il contenzioso di cui parla ora Gottardelli. In passato, Gozzini aveva ricevuto minacce piuttosto gravi, in relazione alla   precedente attività che gestiva.

Leggi di più su RomanoWeek in edicola, oppure QUI

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter