Cronaca
Fara d'Adda

Femminicidio di Fara d'Adda, a processo Carlo Fumagalli: rischia l'ergastolo

Al momento Fumagalli si trova in carcere e nel corso del processo non potrà chiedere riti alternativi a causa dell'aggravante, che rende il reato punibile con l'ergastolo

Femminicidio di Fara d'Adda, a processo Carlo Fumagalli: rischia l'ergastolo
Cronaca Gera d'Adda, 30 Settembre 2022 ore 16:22

Andrà a processo il 3 novembre Carlo Fumagalli. L'uomo, 49 anni, attualmente residente a Fara Gera d'Adda, dovrà rispondere dell'omicidio della compagna Romina Vento, uccisa il 19 aprile nell'Adda. A darne notizia è Primalamartesana.it

Si gettò nell'Adda con l'auto a Fara

Ora dovrà rispondere di omicidio aggravato dal legame di convivenza. Andrà alla sbarra il 3 novembre il vapriese Carlo Fumagalli, 49 anni, che è accusato di aver ucciso la compagna Romina Vento 44 anni, originaria di Vaprio, nella serata del 19 aprile di quest'anno a Fara d'Adda, il paese dove vivevano. L'uomo ha confessato di aver spinto la donna sott'acqua dopo essersi gettato con l'auto su cui viaggiavano entrambi, nelle acque dell'Adda.

In carcere, esclusi riti alternativi

Al momento Fumagalli si trova in carcere e nel corso del processo non potrà chiedere riti alternativi a causa dell'aggravante, che rende il reato punibile con l'ergastolo. Durante il primo interrogatorio, Fumagalli aveva dichiarato di aver impedito volontariamente alla donna di riemergere e respirare. Dopo il tragico fatto l'uomo aveva fatto perdere le sue tracce ed era stato rintracciato il mattino dopo dai Carabinieri a Vaprio.

 

Seguici sui nostri canali