A che punto siamo

Covid-19, a Treviglio vaccini a quota 70mila dosi: ecco a chi sono andate

Verso la conclusione il "primo giro" di vaccini agli ultra-ottantenni. Spirano e Antegnate superano le 20mila dosi iniettate in un poco più di un mese

Covid-19, a Treviglio vaccini a quota 70mila dosi: ecco a chi sono andate
Cronaca Treviglio città, 06 Aprile 2021 ore 16:30

A che punto è la distribuzione dei vaccini anti-Covid nella Bassa? L'ultimo report dell'Asst Bergamo Ovest rende conto, a oggi 6 aprile 2021, di oltre 70mila dosi già inoculate dall'inizio della campagna vaccinale all'inizio dell'anno.

Antegnate e Spirano: oltre 41mila dosi in poco più di un mese

A crescere, soprattutto, sono le dosi somministrate nei due hub di Spirano e Antegnate, dove in entrambi i casi si è superata quota 20mila inoculazioni a partire rispettivamente dal 16 febbraio e dal 26 febbraio.

Il vaccino più utilizzato resta al momento Pfizer, che insieme a Moderna è preferito per le vaccinazioni degli over 80 ma anche del personale sanitario e degli ospiti delle Rsa. Indietro invece AstraZeneca, che sarà presumibilmente usato più diffusamente nelle successive fasi della campagna vaccinale, quando toccherà ai vaccinandi più giovani.

Nell'infografica, il numero di vaccini inoculati finora nella pianura bergamasca, per categoria e per centro vaccinale (nella campagna di massa over80).

Verso la conclusione della campagna per gli ottantenni

Al momento, la Fase 1 riservata al personale sanitario è   conclusa, con 6452 dosi iniettate a medici, infermieri, amministrativi, soccorritori e personale operante nel mondo della salute nel territorio dell'Asst trevigliese (che oltre alla Bassa serve anche l'Isola e la Media pianura, fino a Dalmine).  Sostanzialmente agli sgoccioli è anche il "primo giro" per gli over 80enni. Già settimana scorsa i dati della nostra zona avevano rilevato una situazione di sostanziale vantaggio, sia rispetto al resto della provincia di Bergamo che della Regione Lombardia, nella copertura della popolazione anziana (QUI i dati per Comune). Con le ultime chiamate "dirette" agli ottantenni che non sono stati ancora convocati dal vecchio sistema, le prime dosi anche per questa fascia di popolazione sono in via di somministrazione in queste ore.

Prosegue intanto anche la vaccinazione dei sessantenni e dei settantenni della fascia di contenimento sanitario lungo l'Oglio, che interessa ormai da circa un mese quindici Comuni a ridosso del confine bresciano della provincia.

Vaccini a quota 70mila: Spirano  supera di nuovo Antegnate

Clicca su play per osservare l'andamento della campagna vaccinale nei centri dell'Asst Bergamo Ovest, da febbraio a oggi.

Solo l'11% delle dosi è AstraZeneca

Clicca su play per osservare l'andamento della scelta dei vaccini da parte dei medici, nei centri dell'Asst Bergamo Ovest, da febbraio a oggi.