Il caso

Caos vaccini: anziani convocati in anticipo per la seconda dose: l'Asst fa chiarezza dopo gli errori di Aria

E' successo oggi a TreviglioFiera: alcuni anziani sono stati rimandati a casa perché convocati troppo presto dalla Regione. Ecco quando presentarsi, "indipendentemente dalle indicazioni di Aria".

Caos vaccini: anziani convocati in anticipo per la seconda dose: l'Asst fa chiarezza dopo gli errori di Aria
Cronaca Treviglio città, 23 Marzo 2021 ore 19:39

Non solo sms mai arrivati e convocazioni mancate.  Non solo "folle" di vaccinandi spediti tutti agli stessi centri vaccinali nello stesso giorno. Tra i (troppi) errori del sistema di prenotazione regionale del vaccino anti Covid-19 in questi giorni a Treviglio si sono verificate anche convocazioni con una settimana di anticipo, rispetto alla data prevista per la somministrazione della seconda dose di vaccino.

Oggi stesso, ad esempio, alcuni cittadini ultraottantenni sono stati "rimandati a casa",  dopo che il personale dell'Asst Bergamo Ovest in servizio all'accettazione della Fiera si è (fortunatamente) accorto che il sistema regionale li aveva convocati per la seconda dose del vaccino "Moderna" troppo presto, come se avessero ricevuto un "Pfizer". Ma i tempi di attesa tra le due dosi cambiano, da un vaccino all'altro. 

La nota dell'Asst: ecco quando presentarsi per la seconda dose

Sulla vicenda è intervenuta questa sera la Asst Bergamo Ovest, in una nota in cui fa chiarezza e chiede a tutti i vaccinandi di presentarsi 21 o 28 giorni dopo la prima dose, a seconda del tipo di vaccino ricevuto, indipendentemente dalle indicazioni di Aria.

Fa fede, in sostanza, il pro memoria rilasciato dall'operatore in fase di accettazione durante l'appuntamento per la prima dose.

Ecco la nota di Asst Bergamo Ovest

"Ricordiamo che chiunque abbia fatto il vaccino Moderna dovrà presentarsi 28 giorni dopo la prima dose, indipendentemente da SMS ricevuti o meno. Chi fosse stato vaccinato con vaccino Pfizer, invece, dovrà presentarsi dopo 21 giorni.

In tutti i punti vaccinali il personale amministrativo è a disposizione degli utenti per controllare, in caso di dubbi, e confermerà al cittadino l’esatto appuntamento (sede, giorno ed ora), appuntamento già confermato in fase di accettazione della prima dose e scritto dall’operatore sulla nota informativa che rimane al paziente come pro memoria".