Cronaca
Politica

Belotti (Lega) dopo lo sfogo del presidente dell'Avis: "Regione ascolti, non possiamo rischiare di perderla"

Per ogni sacca il ritorno economico non è più sufficiente e le perdite sono state finora coperte dalle risorse delle sezioni lombarde.

Belotti (Lega) dopo lo sfogo del presidente dell'Avis: "Regione ascolti, non possiamo rischiare di perderla"
Cronaca Bergamo e hinterland, 18 Gennaio 2023 ore 15:43
"Il sistema regionale associativo è in perdita di oltre 2 milioni di euro, una perdita coperta, fino ad oggi, dalle Avis Lombarde, che hanno utilizzato le loro risorse accantonate in 95 anni".
Inizia così lo sfogo del presidente regionale di Avis, Oscar Bianchi, che ha lanciato un appello al futuro governo lombardo affinché si impegni a sostenere l'attività dei dell'associazione. Una richiesta di aiuto che il bergamasco Daniele Belotti, candidato alle elezioni regionali per la Lega ha voluto rilanciare: “È il simbolo del  volontariato, non possiamo permettere che chiuda. Va difeso e tutelato”.

Belotti con l'Avis: "Non possiamo rischiare di perderla"

Daniele Belotti
"Non possiamo rischiare di perdere uno dei simboli del volontariato che a Bergamo ha ben 36mila iscritti che diventano 270mila in Lombardia - ha commentato Belotti - per le tariffe a sostegno delle donazioni che sono ferme al 2017. L'Avis bergamasca è tra le più importanti d’Italia, ma come tutte le sezioni della rete lombarda si trova in grande difficoltà e le perdite a livello regionale sono arrivate a 2 milioni di euro all’anno. Deve essere un obiettivo della politica - continua Belotti - quello di sostenere il lavoro delle associazioni territoriali e andare incontro alle loro istanze visto che per coprire le perdite avute stanno mettendo mano alle proprie risorse accantonate in 95 anni di attività”.

La "ricetta" del presidente Bianchi

Il presidente di Avis Lombardia Oscar Bianchi
Il presidente regionale dell’Avis, il bergamasco Oscar Bianchi, per salvare la rete delle associazioni lombarde dei donatori di sangue ha preparato un nuovo schema di convenzione che prevede, tra le varie richieste, i rimborsi delle visite mediche per la donazione, dello smaltimento dei rifiuti e del trasporto delle sacche di sangue dai centri prelievi agli ospedali.
“Questa mattina ho parlato con il presidente Bianchi - spiega Belotti - condividendo che serve uno sforzo da parte della Regione, perché non possiamo permetterci di veder chiudere le sezioni territoriali che contano tantissimi volontari e sono fondamentali per il sostegno al malato. Sono certo che nella prossima legislatura il problema verrà affrontato e le istanze dell’associazione tenute in considerazione”.
Seguici sui nostri canali