Romano

Baby gang, identificati i membri, sono tutti minorenni

Il branco ha continuato a imperversare alla stazione dei treni di Romano, prendendo di mira il bar sui binari.

Baby gang, identificati i membri, sono tutti minorenni
Cronaca Romanese, 08 Luglio 2021 ore 15:51

Baby gang, identificati i membri, sono tutti minorenni. Il branco ha continuato a imperversare alla stazione dei treni di Romano, prendendo di mira il bar.

Le indagini

Sono arrivate ad una svolta decisiva le indagini riguardo la baby gang, i cui membri nell'ultimo mese si sono resi responsabili di azioni vandaliche in diverse aree della città. Le indagini condotte dai Carabinieri insieme alla Polizia Locale del Distretto delle Bassa orientale, hanno permesso di identificare tutti i membri del branco, risultati essere minorenni. Un lavoro di indagine che ha richiesto tempo e risorse da parte degli inquirenti. Decisive le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, che hanno ripreso le azioni vandaliche e immortalato i responsabili delle devastazioni.

Devastazioni in stazione

Nel frattempo però le azioni vandaliche della baby gang non si sono fermate. I minorenni infatti hanno imperversato, sempre in branco nell'area della stazione dei treni. In particolar modo è stato preso di mira il bar Binari Gemelli, che si trova all'interno della fermata ferroviaria. Le titolari del bar in fatto hanno dovuto fare i conti con i resti delle nottate breve del branco, raccogliendo quel che restava degli arredamenti esterni del bar.«Nelle ultime settimane ci siamo ritrovate a dover contare i danni fatti da questo gruppo di giovani nella parte esterna del bar.- ha detto Francesca Cividini una delle titolari – Senza contare il furto delle brioches, che vengono consegnate dal corriere alle 4 del mattino e che i ragazzi hanno rubato». Una situazione insostenibile che la titolare ha provato a risolvere parlando con alcuni dei giovani coinvolti. «Questi ragazzi vengono qui tutti i giorni in stazioni, li riconosco.- ha detto la titolare- Un giorno dopo aver trovato i disastri della sera prima ho chiesto ad uno di loro se si era divertito la sera prima a fare i danni e lui per risposta si è calato la maschera dal viso dicendomi: “ ora che mi vedi vai ad identificarmi, dai provaci”. Io spero che le azioni vandaliche finiscano, perché noi non possiamo andare avanti a subire così tanti danni senza poter reagire». La baby gang in stazione non ha preso di mira solo il bar. I filmati interni all'area dei treni ha ripresi i minori mentre danneggiavano i distributori nella sala di attesa e tiravano sassi ai treni.

Lo sfogo del sindaco

Le indagini hanno anche evidenziato i paesi di residenza dei membri. Solo una parte dei minorenni infatti è di Romano. La maggior parte proviene dai paesi limitrofi alla città. Un dato che è stato sottolineato dal sindaco Sebastian Nicoli, criticato dalla Lega durante il presidio di via Michelangelo Merisi di due settimane fa, a cui hanno partecipato diversi sindaci leghisti del territorio.
«Innanzitutto vorrei complimentarmi con le Forze dell'Ordine per il lavoro svolto e che ha portato all'identificazione di tutti i responsabili degli atti vandalici.- ha detto Sebastian Nicoli – Indagini, permesse dalle attrezzature, gli impianti di videosorveglianza che questa Amministrazione ha implementato nel corso degli anni di mandato, e gli amici leghisti questo dovrebbero segnarselo, dato che sostengono che l'Amministrazione non fa nulla per la sicurezza. Il dato interessante è che la maggior parte dei minorenni coinvolti proviene proprio dagli stessi Comuni i cui sindaci leghisti sono venuti a manifestare contro il degrado di Romano. Ora cosa dovrei fare? Scendere in piazza nei Comuni amministrati dai colleghi della Lega presenti a Romano qualche settimana fa, con un cartello con scritto “teneteveli a casa vostra”. Il problema riguarda tutto il territorio ed è il caso che i miei colleghi ne prendano atto e intervengano in merito non strumentalizzare la vicenda come hanno fatto».

TORNA ALLA HOME