Menu
Cerca
Donazioni

Anche il Distretto Agricolo Bassa Bergamasca in campo per la sanità

Gli associati doneranno materie prime e prodotti oltre a lanciare una raccolta fondi per l'acquisto di attrezzature.

Anche il Distretto Agricolo Bassa Bergamasca in campo per la sanità
Cronaca Media pianura, 26 Marzo 2020 ore 15:15

L’emergenza sanitaria da Covid 19 sta colpendo duramente la provincia di Bergamo, con i medici, gli infermieri, i volontari e tutto il personale sanitario che da settimane stanno lottando duramente per assistere il maggior numero possibile di malati, dimostrando in tutta Italia e anche oltre confine una grandissima professionalità. In un momento così difficile e delicato, il Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca vuole dare un suo contributo, un aiuto concreto per scendere in campo e combattere insieme a tutti loro questa “guerra”.

DABB in campo per la sanità

Prendendo spunto dall’iniziativa lanciata dallo chef pluristellato Chicco Cerea per sostenere l’ospedale da campo in fase di allestimento alla Fiera di Bergamo, gli associati doneranno infatti i loro prodotti – farina, pane, latte, formaggi, uova, frutta, verdura, carni, salumi spezie e quanto in loro possibilità – e promuoveranno una raccolta fondi per l’acquisto di alimenti e di attrezzature per l’ospedale da campo e per i vari ospedali bergamaschi impegnati nella lotta al virus. Inoltre, i produttori venderanno a prezzi calmierati i loro prodotti, che verranno prima acquistati dal Distretto attraverso la raccolta fondi e poi direttamente donati alle cucine degli ospedali in base alle loro necessità.

“Come Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca – sottolinea la presidente Sofia Rossi – non potevamo rimanere indifferenti di fronte a questa emergenza che, purtroppo, da settimane si abbatte con forza sul nostro territorio. La grande sensibilità dei nostri associati ha dato vita a questa iniziativa che vuole offrire un aiuto significato alla rete ospedaliera bergamasca che, mai come ora, sta vivendo un momento di grandissima pressione e preoccupazione. Questo progetto è il nostro personale riconoscimento e ringraziamento per tutte quelle persone – medici, infermieri e volontari – che sono impegnate in prima linea per sconfiggere il virus”.

Il grazie di Regione Lombardia

Un plauso per il progetto arriva anche dal Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale Giovanni Malanchini, che vuole far giungere agli amici del Distretto i ringraziamenti di Regione Lombardia.

“Personalmente – dichiara Malanchini – voglio complimentarmi con il Distretto e con tutti i soci perché, oltre a garantire a tutti noi un’alimentazione sana anche in piena emergenza, hanno trovato il modo per dimostrare ancora una volta la loro grande generosità. Il DABB, con i sindaci dei Comuni coinvolti e con tutti i suoi agricoltori, non è infatti la prima volta che promuove iniziative di questo genere, basta ricordare la raccolta di fieno per i territori del Centro Italia – ad Amatrice in modo particolare – messi in ginocchio dal tremendo terremoto di tre anni fa”. “Per questo – continua il Consigliere Segretario – sono convinto che anche i cittadini, nel loro piccolo, devono essere riconoscenti a queste straordinarie persone, consumando oggi più che mai i prodotti della filiera lombarda e bergamasca e scegliendo consapevolmente i prodotti che vogliono mettere in tavola. Ancora oggi purtroppo in Italia arrivano milioni di litri di latte estero: una concorrenza sleale che costringe i nostri allevatori a lavorare sottocosto. Possiamo sostenerli in modo concreto preferendo le nostre eccellenze”.

Per le donazioni è stato messo a disposizione il conto corrente intestato al Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca
Banca di Credito Cooperativo Bergamasca e Orobica Filiale di Spirano (BG)
IBAN : IT26 Q089 4053 5600 0001 0035 711
Causale: Contributo Emergenza Covid –Sanità Bergamasca”

Medici e infermieri, eroi veri

Il  nostro gruppo editoriale si è fatto promotore di un’iniziativa per far sentire a tutti gli operatori sanitari, che lavorano senza sosta per salvarci la vita, la vicinanza e l’affetto dei lettori. Così nasce l’idea del nostro giornale di raccontare le storie di questi eroi e pubblicare foto, video, disegni, messaggi e pensieri per ringraziarli e sostenerli. Partecipare a “Medici e infermieri, eroi veri” è facile e gratuito.

Manda un WhatsApp al numero 3342899132 

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli