Pandino

Adescava minori sui social, scoperto e denunciato dai carabinieri

A finire nei guai un 28enne incensurato individuato dai militari dopo la segnalazione di un ragazzino a cui aveva "rubato" l'identità.

Adescava minori sui social, scoperto e denunciato dai carabinieri
Cronaca Cremasco, 14 Settembre 2021 ore 17:41

Aveva creato un falso profilo su Instagram, rubando - di fatto - l'identità di un minorenne per riuscire ad adescare giovanissime vittime con cui scambiare video hard. A finire nei guai un 28enne, incensurato, scoperto e denunciato dai carabinieri di Pandino per i reati di accesso abusivo a sistema telematico, sostituzione di persona e adescamento di minori.

Gli ruba l'identità su Instagram

L’indagine era partita dalla denuncia presentata ai carabinieri di Soncino da un minore il quale aveva notato che su Instagram era presente un profilo riportante la proprio foto e il proprio nome. Il profilo, accessibile a tutti, proponeva lo scambio di video a sfondo sessuale con altri minori. Profilo che lui, ovviamente, non aveva mai creato.

Falso profilo per adescare minori

Il meticoloso lavoro degli inquirenti ha consentito di individuare il responsabile, il quale per riuscire a conquistare la fiducia di altri minori, si era appropriato della foto e delle informazioni presenti sul profilo Instagram della vittima, creando pertanto un falso profilo. Dopo aver
adescato i minori, proponeva loro lo scambio di video erotici.

L’uomo è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona e la vicenda è stata segnalata anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia per l’adozione degli ulteriori provvedimenti di competenza.