Menu
Cerca
A Fontanella

Narcotraffico: smantellata una raffineria di droga nella Bassa, tre arresti FOTO

Blitz della Polizia di Stato insieme alla Locale dopo diversi mesi di indagini.

Narcotraffico: smantellata una raffineria di droga nella Bassa, tre arresti FOTO
Cronaca Romanese, 29 Febbraio 2020 ore 14:46

Una vera raffineria di droga quella scoperta dalla Squadra mobile di Milano e dalla Polizia locale a Fontanella. In un appartamento in pieno centro storico tre spacciatori albanesi raffinavano cocaina ed eroina. Sequestrati giovedì oltre dieci chili di stupefacente,  a poche decine di metri dalla piazza del paese.

Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia Riccardo De Corato. QUI

4 foto Sfoglia la gallery

A Fontanella  in via Donatori di organi

Appostamenti, intercettazioni, indagini anche in borghese. Un lungo lavoro di indagine ha portato giovedì attorno alle 17.30 all’arresto di tre albanesi. Nell’appartamento di via Donatori di organi in cui i tre abitavano e lavorava, c’era infatti una vera  propria raffineria di droga. Le forze dell’ordine hanno trovato 10 chilogrammi di eroina già tagliata,700 grammi di cocaina, cinque chilogrammi di sostanza di taglio e 7400 euro in contanti. 

Eroina, maxi blitz tra Milano a Fontanella

L’operazione della Polizia di Stato di Milano, insieme alla Locale di Fontanella, è scattata attorno alle 17.30 di giovedì. Gli agenti  sono arrivati agli stranieri al termine di un’indagine sulla filiera dello spaccio di eroina nella fascia a nord di Milano, in particolare nell’area attorno al parco delle Groane. I tre albanesi, tutti incensurati e con permesso di soggiorno, sono stati individuati giovedì sera e seguiti dal casello di Solaro (Milano) fino alla casa su due piani di Fontanella. Si tratta di A. A,  di 41 anni, A. L. di 22 anni e K. R. di 24 anni.

Al lavoro con le mascherine

Due di loro si trovavano al piano inferiore dell’appartamento, e indossavano mascherine anti-inalazione. Nei locali i  poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato diversi sacchetti in cellophane contenenti una sostanza di colore beige, r una pressa utilizzata per impacchettare i panetti di stupefacente. Parte della sostanza era già stata confezionata, altra era ancora presente nei sacchetti in cellophane in attesa di essere lavorata e “pressata”. Gli agenti hanno proseguito la perquisizione domiciliare trovando cocaina ed eroina all’interno di un trolley, un’altra pressa, tre frullatori utilizzati per il mescolamento della sostanza pura con la sostanza da taglio e tre bilancini da precisione. Al piano superiore, in una stanza da letto, è stata rinvenuta anche una cassaforte con i contanti, in vario taglio.

Ancora narcotraffico nella Calciana

L’operazione riporta l’attenzione sul tema del narcotraffico, fenomeno criminale quantomai presente e attivo, da anni, nella Calciana. La zona, cerniera tra Milanese e Bresciano, è stata teatro negli ultimi tempi di diverse importanti operazioni antidroga, l’ultima soltanto settimana scorsa a Calcio.

Il sindaco Brambilla: “Avanti così,  grazie ai nostri agenti”

“Giovedì insieme al Consigliere con delega alla sicurezza Sergio Forlani mi sono precipitato sul luogo del blitz per ringraziare a nome di tutta la comunità tutti gli agenti che hanno lavorato e permesso di arrestare questi malviventi. Un enorme ringraziamento lo rivolgo ai nostri agenti di Polizia Locale Angelo Dibello, Filippo Grassi e al comandante Antonio Lasigna per il grande lavoro che hanno svolto in questi mesi, lo spirito di collaborazione e il preziosissimo contributo che hanno dato agli investigatori e che ha permesso di ottenere questo grande risultato. Avanti così, nessuna pietà per chi vende queste schifezze”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli