Attualità
Cavernago

Un semaforo intelligente per regolare l'incrocio "maledetto"

Dopo l'ennesimo schianto mortale la Provincia ha acconsentito alla posa di un impianto a tempo per regolare il traffico sulla Soncinese.

Un semaforo intelligente per regolare l'incrocio "maledetto"
Attualità Media pianura, 15 Aprile 2022 ore 09:47

(nella foto l'incidente avvenuto a febbraio all'incrocio lungo la Soncinese)

Un semaforo intelligente lungo la Sp 498 per evitare nuovi incidenti all'incrocio "maledetto" di Cavernago. E' quanto ottenuto dal sindaco Giuseppe Togni dopo l'ennesimo schianto che era costato la vita a un 56enne di Pradalunga.

Un semaforo all'incrocio "maledetto"

Il primo cittadino non ha voluto perdere ulteriore tempo e dopo l'incidente mortale avvenuto a febbraio ha aperto un dialogo con la provincia attraverso il consigliere provinciale delegato alle Infrastrutture Mauro Bonomelli. Il sopralluogo ha spazzato via ogni dubbio: lungo la Sp 498 all'incrocio tra via Marconi e via Caravaggio serve un semaforo. Quantomeno, perché l'idea sarebbe - com'è noto - una rotatoria che porta con sé però diversi problemi legati a espropri e vincoli territoriali vista la vicinanza a Malpaga.

"Rosso" intelligente e temporizzato

Un semaforo e un attraversamento pedonale illuminati potranno essere, però, una prima concreta risposta. L'impianto, che verrà installato dalla Provincia in estate, entrerà in funzione solo quando rileverà dei mezzi in transito su via Marconi e via Caravaggio. Questo per evitare il crearsi di code chilometriche sulla Soncinese. Questo grazie a delle spire induttive posizionate sotto l'asfalto che attiveranno il "rosso" solo in caso di necessità. Inoltre sarà temporizzato: il segnale di stop durerà 30 secondi lasciando il tempo agli altri mezzi di immettersi sulla Provinciale e liberare l'incrocio.

Per quanto riguarda ciclisti e pedoni, invece, verrà realizzato un attraversamento pedonale illuminato in modo da consentire un passaggio in sicurezza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter