Attualità
Treviglio

Un nuovo medico di base a Treviglio: torna il click day notturno per accaparrarselo

Il prossimo 3 febbraio entrerà in servizio il dottor Lorenzo Bosio: avrà in cura circa mille pazienti.

Un nuovo medico di base a Treviglio: torna il click day notturno per accaparrarselo
Attualità Aggiornamento:

Un nuovo medico di base a Treviglio, e un nuovo click-day notturno per accaparrarselo. In circa 4000 residenti a Treviglio, Arzago, e Casirate d'Adda rimasti senza assistenza sanitaria di base avranno a disposizione a partire da venerdì prossimo 3 febbraio un nuovo dottore: si tratta di Lorenzo Bosio, che prenderà servizio come medico titolare. Avrà in cura circa mille pazienti.

Un nuovo click Day per il dottor Bosio a Treviglio

La scelta del nuovo medico potrà essere effettuata solo da venerdì 3 febbraio 2023. I canali sono i soliti: il fascicolo sanitario elettronico, e le farmacie del territorio, ma la stessa Ats mette in guardia: è possibile, se non estremamente probabile, che già nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, appena sul sito regionale sarà resa disponibile la scelta del nuovo dottore, i posti finiranno nel giro di pochissime ore.  "Solo se non già esauriti i posti disponibili (scelti tutti tramite Fascicolo Sanitario Elettronico all’atto della creazione del Codice del medico, generato in automatico dal sistema informatico non prima delle ore 00.00 del 03/02) si potrà scegliere anche presso le Farmacie aderenti del territorio, allo sportello "Scelta/Revoca" prendendo appuntamento sulla app Zerocoda o inoltrando richiesta tramite sportello telematico dell'Asst BgOvest (i nostri operatori prenderanno in carico le domande a partire dalle ore 8:30)".

Per i mille fortunati che riusciranno ad iscriversi alle liste del dottor Bosio, lo studio si trova in viale Piave, a Treviglio: aprirà alle visite previo appuntamento secondo questo orari. Lunedì dalle 15 alle 18, martedì dalle 10 alle 13, mercoledì dalle 15 alle 18, giovedì dalle 10 alle 13, venerdì dalle 14 alle 16.

Perché il click day?

Uno dei temi più caldi nel dibattito sulla carenza ormai cronica di medici di base nella Bassa bergamasca si intreccia anche con quello dei criteri di assegnazione dei pazienti ai nuovi medici, pochi, che prendono servizio in queste settimane. L'assegnazione avviene infatti rigorosamente in ordine cronologico di richiesta, senza alcuna forma di priorità per i cittadini fragili, o i malati cronici. Leggi di più qui.

Seguici sui nostri canali