Attualità
Caravaggio

Un lungo fiume rosa invade Caravaggio: in 1200 con gli Amici di Gabry, ricordando Angelo

Un'occasione per tornare a parlare di prevenzione oncologica: l'associazione torna in prima linea a pochi mesi dalla scomparsa dello storico presidente Angelo Frigerio.

Un lungo fiume rosa invade Caravaggio: in 1200 con gli Amici di Gabry, ricordando Angelo
Attualità Gera d'Adda, 09 Ottobre 2022 ore 21:43

Un lungo fiume rosa: erano più di 1200 gli iscritti alla camminata organizzata nel pomeriggio di ieri, domenica 9 ottobre, dall'associazione Amici di Gabry, a Caravaggio.  Un'occasione per tornare a parlare di prevenzione dei tumori, e in particolare di tumore al seno.

"Caravaggio cammina in rosa" con gli Amici di Gabry

"Caravaggio  cammina in rosa" ha letteralmente inondato di  colore la città, per una domenica. Rosa come le magliette dei circa 1200 partecipanti iscritti, che sui due percorsi da 4 e da 8 chilometri, partendo da largo Cavenaghi, hanno invaso le strade del centro cittadino chiuso al traffico,  le circonvallazioni e  anche la campagna circostante, tra via Masano e via Damiano Chiesa. Un grande successo per gli Amici di Gabry, l'associazione della Bassa che dal lontano 1998 si occupa di assistenza, consulenza, formazione e informazione per malati oncologici, anche tramite il Centro di formazione e ascolto di via Fermo Stella a Caravaggio.

Al lavoro decine di volontari delle associazioni cittadine

Ad accogliere i partecipanti c'erano decine di volontari dell'associazione guidata dal neo presidente Marco Cremonesi (lo storico animatore del gruppo, nonché fondatore degli Amici di Gabry, Angelo Frigerio, è mancato alcuni mesi fa). Con loro anche una fitta rete di altri gruppi e associazioni caravaggine: dagli Alpini al Gruppo sportivo Iris, passando per l'Aido che ha gestito un ristoro intermedio fino all'associazione Arma aeronautica e ai carabinieri in congedo che hanno garantito la sicurezza stradale. In campo anche Croce rossa, Avis, Pro Caravaggio e l'associazione Amici della porchetta. Alla fine della manifestazione  i volontari di alcune associazioni hanno cucinato per tutti i partecipanti salamelle e pastasciutta. Tra le presenze istituzionali anche quella della vicesindaco di Treviglio Pinuccia Prandina.

Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (1)
Foto 1 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (2)
Foto 2 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (3)
Foto 3 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (4)
Foto 4 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (5)
Foto 5 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (6)
Foto 6 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (7)
Foto 7 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (8)
Foto 8 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (9)
Foto 9 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (10)
Foto 10 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (11)
Foto 11 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (12)
Foto 12 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (13)
Foto 13 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (14)
Foto 14 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (15)
Foto 15 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (16)
Foto 16 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (17)
Foto 17 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (18)
Foto 18 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (19)
Foto 19 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (20)
Foto 20 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (21)
Foto 21 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (22)
Foto 22 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (23)
Foto 23 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (24)
Foto 24 di 25
Amici di Gabri - Caravaggio cammina in rosa (25)
Foto 25 di 25

L'importanza della diagnosi precoce e dello screening contro il tumore al seno

Prima della partenza tre interessanti interventi: il primo cittadino Claudio Bolandrini ha raccontato un'antica favola sul tema della cura. L'oncologa dell'Asst Bergamo Ovest Karen Borgonovo ha invece ricordato l'importanza della diagnosi precoce del tumore alla mammella, tramite lo screening (gratuito per tutte le donne in età di rischio) e tramite l'autopalpazione. Infine, la ex consigliera comunale di Treviglio Cristina Ronchi ha raccontato la propria esperienza di paziente oncologica.

Leggi il servizio completo sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 14 ottobre 2022

Seguici sui nostri canali