Attualità
Sanità

Ricambio generazionale al Papa Giovanni XXIII, nuove nomine dopo i pensionamenti

Il dg Maria Beatrice Stasi: "Stiamo vivendo un momento di grande fermento, ringrazio tutti per il lavoro svolto".

Ricambio generazionale al Papa Giovanni XXIII, nuove nomine dopo i pensionamenti
Attualità Bergamo e hinterland, 30 Novembre 2021 ore 16:28

Nuove nomine all’Asst Papa Giovanni XXIII che registra il pensionamento del Direttore socio sanitario, un nuovo Direttore medico di presidio e la nomina di due primari a cui, nei primi mesi del nuovo anno, andranno ad aggiungersi, attraverso i bandi già autorizzati da Regione Lombardia, ulteriori 7 direttori di strutture complesse, al momento vacanti.

Pensione per il direttore socio sanitario

Simonetta Cesa

Con la fine di novembre conclude il suo incarico, per raggiunti limiti di anzianità, il Direttore socio sanitario Fabrizio Limonta. Fino alla nomina del nuovo direttore socio sanitario, che sarà scelto dagli elenchi regionali, le funzioni saranno svolte dalla dottoressa Simonetta Cesa, che dal 2007 ricopre la carica di Direttore della Direzione Professioni Sanitarie, da tempo in prima linea sul fronte della sanità territoriale e di prossimità.

Tre nuovi direttori di Unità complessa

3 foto Sfoglia la gallery

Nel frattempo sono stati nominati tre nuovi Direttori di Unità complessa: la Direzione medica di presidio è stata affidata ad Antonio Piccichè, già Dirigente medico dell’Unità e Responsabile della UOS Programmazione Obiettivi e Valutazione Esiti, mentre Paolo Sena, che all’Ospedale di Bergamo lavora dal 1997 sarà Direttore della UOC di Dermatologia. Arriva invece dall’Ospedale San Raffaele di Milano – dove ricopriva il ruolo di Farmacista dirigente di struttura semplice – il nuovo Direttore dell’Unità complessa di Farmacia, Michela Franzin, che assumerà la direzione del Servizio in previsione del pensionamento imminente di Daniela Valsecchi, finora Direttore facente funzione.

Nuovi incarichi

Silvia Galeri

E’ inoltre attesa per il prossimo 1° febbraio Silvia Galeri che assumerà l’incarico di Direttore della struttura di riabilitazione specialistica in sostituzione di Guido Molinero, andato in pensione a febbraio di quest’anno. La dottoressa Galeri arriva dal Centro Spalenza – Don Gnocchi di Brescia, una tra le più moderne strutture riabilitative specialistiche.

Sono inoltre già avviati anche i concorsi per la direzione delle strutture complesse di Ostetricia e ginecologia (a seguito del pensionamento di Luigi Frigerio) e di Psichiatria 2 (a seguito del pensionamento di Massimo Rabboni), Sono di prossima emanazione anche i concorsi per la copertura delle strutture complesse di Gastroenterologia 2, Medicina nucleare, Laboratorio analisi chimico cliniche, Fisica Sanitaria e Gestione Operativa.

La dg Stasi: "Momento di grande fermento"

“Nonostante la complessità della gestione dell’epidemia da Covid, siamo in pieno fermento – sottolinea il direttore generale Maria Beatrice Stasi – per l’insediamento di figure apicali per la nostra azienda. A chi ha lasciato perché giunto all'età pensionabile va il nostro ringraziamento, e a coloro che hanno cominciato a lavorare in un ruolo nuovo va l'invito perché sappiano introdurre nei reparti e nelle strutture a loro affidati la sempre necessaria capacità di innovare al servizio del paziente. La Direzione è grata a Fabrizio Limonta che, per raggiunti limiti di anzianità, lascia la Direzione socio sanitaria del Papa Giovanni dove ha svolto un lavoro attento e puntuale, in una fase estremamente complessa con l’attuazione, tra l’altro, della campagna vaccinale massiva senza precedenti contro il Covid-19 e l’impegno sulle progettualità del PNRR. Un grazie che mi sento di rivolgere a nome di tutto l’ospedale a tutti coloro che stanno lasciando l’ospedale per anzianità come Daniela Valsecchi che ha svolto un gran lavoro nel reparto di Farmacia, dove ha gestito non solo gli adempimenti dell’azienda, ma anche le scadenze e l’organizzazione della distribuzione dei vaccini anti Covid. A tutte le persone che si stanno avvicendando vanno un forte ringraziamento e gli auguri di buon lavoro da parte di tutta la Direzione dell’ospedale”.