Attualità
Solidarietà

Raccolta di beni di prima necessità per i profughi ucraini: come partecipare

Numerose associazioni e cooperative bergamasche raccolgono smartphone, scarpe e intimo per le persone in fuga

Raccolta di beni di prima necessità per i profughi ucraini: come partecipare
Attualità Bergamo e hinterland, 26 Febbraio 2022 ore 14:35

Una raccolta di beni per i profughi ucraini. Bergamo si mobilita per dimostrare vicinanza e supporto al popolo ucraino dopo che la Russia ha iniziato nei giorni scorsi una guerra di invasione e conquista del territorio al confine europeo.

Due presidi per la pace

Come riporta Prima Bergamo, oggi (26 febbraio) pomeriggio, nel cuore di Bergamo, si terrà un primo presidio organizzato dalla comunità ucraina in collaborazione con il Comune di Bergamo, il Coordinamento provinciale bergamasco degli enti locali per la pace e i diritti umani e la rete per la pace di Bergamo. Domani, invece, si terrà un secondo presidio, questa volta organizzato dal Pacì Paciana.

Beni di prima necessità per i profughi ucraini

Intanto, però, si sta muovendo anche la rete della solidarietà bergamasca. Molte realtà del territorio, infatti, si sono unite per raccogliere beni di prima necessità da donare poi ai profughi ucraini in fuga dal loro Paese e attualmente al confine con Bielorussia e Polonia. In particolare, si cercano smartphone per accedere a Internet, scarponcini e scarpe da ginnastica (in buono stato) e abbigliamento intimo (nuovo), quali calzini e mutande. I beni che verranno raccolti saranno poi portati alle persone in difficoltà e in fuga dall'Ucraina.

Promotori e termine della raccolta

La raccolta terminerà tassativamente mercoledì 16 marzo. A promuovere la raccolta sono: Acli provinciale, Mesa Popular, Comunità Ruah, Comunità di San Fermo Bergamo, Coordinamento provinciale bergamasco degli enti locali per la pace e i diritti umani, Le veglie contro le morti in mare, Spazio Terzo Mondo, Spazio Circo Bergamo, Anpi Seriate, Cgil Bergamo, Sportello sociale Seriate per Tutti, Mani Amiche Stezzano, Anpi Val Calepio, Anpi Val Cavallina, Associazione Il Porto Dalmine-Ponte San Pietro-Mapello, Associazione Nazionale Oltre le Frontiere Bergamo, Anpi Alzano Lombardo, Cooperativa Gherim Nembro.

Contatti

Per avere maggiori informazioni sono stati resi noti alcuni contatti, che chiediamo alle persone interessate di chiamare: Simona: 3357129304; Carmela: 3395927230 (Ponte San Pietro); Sandro: 3488628863 (Dalmine).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter