Attualità
Treviglio

Quattordici morti e trentamila chilometri: il lungo 2022 dei Sommozzatori di Treviglio

Ecco i numeri, impressionanti, dell'attività del nucleo di Treviglio, nel corso dell'anno appena passato

Quattordici morti e trentamila chilometri: il lungo 2022 dei Sommozzatori di Treviglio
Attualità Media pianura, 16 Gennaio 2023 ore 17:39

Quattrodici persone annegate nei laghi e nei fiumi di mezza Lombardia, altrettante tra quelle soccorse e tratte in salvo e quelle disperse in acqua. E trentamila chilometri percorsi con la sirena spiegata, da un angolo all'altro della Lombardia orientale, per cercare di salvare il maggior numero di vite possibili.  Sono i numeri, impressionanti, dell'attività del nucleo Sommozzatori di Treviglio, nel corso dell'anno appena passato.

L'anno dei Sommozzatori di Treviglio

In  un anno oltre trenta interventi

Contando solo gli interventi più importanti, quelli della squadra guidata da Giacomo Passera sono stati 33, tre al mese, e sempre per episodi di estrema gravità. Quest'anno, poi, complice il caldo torrido, gli incidenti in acqua sono stati davvero tanti e molti con esito infausto, sebbene soprattutto nella tarda estate i corsi dei fiumi non fossero particolarmente gonfi e le correnti particolarmente forti.  Il contachilometri dei loro mezzi, alla fine dell'anno, ha segnato i 29mila e  850 chilometri.

Il Soccorso Tecnico Sanitario Fluviale Lacustre - Sommozzatori Treviglio

 

L'anno si aprì con un salvataggio di una persona finita sott'acqua nel lago d'Endine ghiacciato, a Monasterolo del Castello, il 13 gennaio, e si è chiuso il 21 dicembre a Tavernola, sul lago d'Iseo, per il sopralluogo di un furgone trovato in acqua. Nel frattempo, nei dodici mesi i sommozzatori del nucleo trevigliese hanno recuperato 14 cadaveri tra l'Adda, il Serio, l'Oglio e i laghi d'Iseo e di Garda. Hanno contribuito a sventare due tentativi di suicidio, recuperato due animali domestici in difficoltà, e persino aiutato le Forze dell'ordine a cercare delle armi nascoste nel fiume Adda a Concesa, lo scorso aprile. Ma quel che più conta è che siano riusciti a trarre in salvo decine di persone, tra le province di Milano, Bergamo e Brescia.

Trovata morta

 

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì

Seguici sui nostri canali