Terzo settore

Oscar Bianchi confermato presidente del CSV di Bergamo

Resterà in carica per i prossimi tre anni e avrà il compito di guidare le attività e i servizi rivolti al variegato mondo del volontariato bergamasco.

Oscar Bianchi confermato presidente del CSV di Bergamo
Attualità Bergamo e hinterland, 18 Giugno 2021 ore 10:35

Il volontariato bergamasco sceglie ancora Oscar Bianchi come guida per i prossimi tre anni.

CSV Bergamo, Oscar Bianchi ancora presidente

Si è riunito oggi per la prima volta il nuovo Consiglio Direttivo del Centro di Servizio per il Volontariato di Bergamo, eletto dall’Assemblea dei soci lo scorso 25 maggio. Il Consiglio Direttivo del Centro, che resterà in carica per i prossimi tre anni e avrà il compito di guidare le attività e i servizi rivolti al variegato mondo del volontariato bergamasco, ha riconfermato alla presidenza Oscar Bianchi, già presidente del Centro nei due trienni precedenti in rappresentanza dell’AVIS provinciale. Brunella Conca della Fondazione Serughetti La Porta è stata, invece, eletta vicepresidente vicaria e Simone Pezzotta, rappresentante delle ACLI Provinciali, è stato nominato vicepresidente.

Il Consiglio direttivo

A comporre il nuovo Consiglio direttivo saranno i soci volontari: Pietro Bailo in rappresentanza di ARCI Provinciale, Roberto Boroni come Associazione Mercato&Cittadinanza, Anna Lisa Cesani in qualità di rappresentante della Società di San Vincenzo de Paoli, Ivan Cortinovis in rappresentanza di UILDM Bergamo, Alessandro Piscone per Telefono Amico Italia Centro di Bergamo, Giusy Poma rappresentante di Associazione AEPER e Mario Vitali per AUSER Provinciale.

Luigi Burini e Paolo Moro entrano, invece, a far parte dell’Organo di Controllo insieme a Lauro Montanelli nominato dall’OTC – Organismo Territoriale di Controllo.

Tempo di riforme: cambia anche il volontariato

Il presidente Oscar Bianchi

"Il triennio appena concluso è stato particolarmente ricco e impegnativo: ci ha visti affrontare il delicato passaggio della Riforma del Terzo Settore, non ancora concluso, e poi ha chiesto al volontariato di rimettersi in gioco di fronte alla pandemia – ha dichiarato Bianchi –. Il volontariato di domani, come abbiamo più volte ribadito durante i recenti Stati Generali, non sarà più lo stesso. Con la squadra appena eletta dovremo ripartire proprio da qui: ci aspettano tre anni di lavoro intensi".