Spettacoli
Treviglio

Il "Mistero buffo" sul palco del Tnt grazie all'attore Matthias Martelli

Lo spettacolo di Dario Fo e Franca Rame, con la regia di Eugenio Allegri, scomparso recentemente è stato reinterpretato magistralmente.

Il "Mistero buffo" sul palco del Tnt grazie all'attore Matthias Martelli
Spettacoli Treviglio città, 16 Maggio 2022 ore 10:24

Una scelta coraggiosa che il pubblico ha premiato senza esitazione. Grande successo al Tnt di Treviglio per lo spettacolo "Mistero buffo" di Dario Fo e Franca Rame, con la regia di Eugenio Allegri, scomparso recentemente e portato in scena dall'attore Matthias Martelli.

Il "Mistero buffo" sul palco del Tnt

Martelli, attore di strada, portato proprio da Allegri al Teatro Stabile di Torino, è salito sul palco del Teatro Nuovo venerdì 13 maggio dimostrando un grande talento per la sua capacità nell’uso del corpo, della voce, per una presenza scenica di grande impatto, con una spettacolare empatia col pubblico.

La storia della figura del giullare, satirico e grottesco nel demistificare potere politico ed ecclesiale, è stata rivisitata con fedele “infedeltà” al testo, come dice lo stesso Martelli. Una sfida che ha meritato numerosissimi applausi a scena aperta, con un pubblico non numeroso ma generoso e partecipe. Martelli ha attualizzato con ironia i passaggi dalla storia del giullare al primo miracolo di Gesù che trasforma l’acqua in vino…“e che vin…una ciòca divina…mai provata” dice uno dei personaggi interpretati da Martelli; una storia rivisitata ma sempre dalla parte degli umili e del popolo.

Il talento di Martelli

Martelli ha saputo passare con grande maestria dal ruolo dell’arcangelo a quello di Bonifacio VIII, da quello di Maria-madre-de-Jesus a quello dei prelati impegnati in una lauda paradossale cantata a più voci in un latino-gramelot, linguaggio affine ad altri ma uguale a nessuno.
Molta ilarità e sintonia da parte del pubblico coinvolto dall’inizio alla fine, appeso al filo degli occhi strabuzzanti dell’attore, al suoi cambi di voce e di abito senza alcun travestimento, ai suoi movimenti eccentrici e disinvolti.

Molto colpiti e soddisfatti anche il sindaco Juri Imeri ed Elisabetta Ciciliot, dirigente dell’Ufficio Cultura e Biblioteca di Treviglio, presenti allo spettacolo. All’uscita, autografi “affettuosamente giullareschi” di Allegri sul suo libro “Dante-Fra le fiamme e le stelle”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter