Al Caimi

Gran pienone al pranzo sociale vailatese

Boom di adesioni: 130 i "nonni di Vailate" che hanno preso parte al pranzo

Gran pienone al pranzo sociale vailatese
Sagre e feste Cremasco, 17 Febbraio 2020 ore 18:24

Pranzo sociale 2020. Una nutrita schiera di anziani ha preso parte al tradizionale appuntamento offerto dal Comune di Vailate e dalla "Fondazione Caimi".

Pranzo sociale

Si è svolto domenica 16 febbraio il pranzo organizzato dall'Amministrazione e dall'Ospedale Caimi per omaggiare la terza età. Una fase delicata della vita che, se affrontata in compagnia, può avere il sapore di una seconda giovinezza. Il banchetto offerto dall'Amministrazione comunale ha raccolto anche quest'anno un mare di adesioni. I partecipanti, 130 in tutto, si sono ritrovati nella sala messa a disposizione dall'oratorio, dove sono stati serviti  ai tavoli da numerosi dipendenti del Caimi e alcuni volontari. Presenti le autorità cittadine, dal sindaco Paolo Palladini al parroco don Natalino Tibaldini. Naturalmente, non sono mancati il presidente della Fondazione Mario Berticelli e il direttore generale Paolo Maria Regonesi.

Amministrazione "col grembiule"

A dare l'esempio di convivialità che caratterizza la festa, il volto istituzionale di Vailate. In prima linea c'era l’organizzatrice, l'assessore ai Servizi sociali Marcella Nicola, affiancata nel servizio ai tavoli dall'assessore ai Lavori Roberto Sessini e dai consiglieri Pietro Fevola e Katia Barbati. Grande il contributo dell'intero organico della Fondazione, che oltre a preparare i piatti nelle cucine del Caimi, si è reinventato cameriere per rispondere alle richieste dei commensali. Fra questi ultimi, gli immancabili membri del gruppo "Ragazzi del mercoledì".

Musica e compagnia

Dopo il lauto banchetto, è venuto il momento di "infuocare la pista" con la "Wilson & Giulio" band. I “nonni” di Vailate hanno potuto toccare con mano la bontà d’animo dei fautori dell’iniziativa. Un’esperienza vivace e gratificante, terminata con omaggi floreali a tutte le signore e il plauso delle istituzioni al contributo volontaristico di quei cittadini che rendono possibili iniziative come questa.

 

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME