Spettacolo

Questa sera il Food Film Fest sbarca a Treviglio

Alle 21 all’interno del chiostro del Centro Civico Culturale di Treviglio, verranno proiettati in anteprima due dei film finalisti di questa edizione.

Questa sera il Food Film Fest sbarca a Treviglio
Tempo libero Treviglio città, 20 Agosto 2021 ore 11:07

Un primo assaggio di Food Film Fest nella ricca rassegna di eventi dell’estate a Treviglio. Grazie al sostegno del Comune di Treviglio e dell’Associazione Culturale Nuvole in Viaggio, con la collaborazione di Slow Food Bergamo, Bassa Bergamasca e Valli Orobiche, una anteprima di due film dedicati a storie di emancipazione e rinascita.

Food Film Fest a Treviglio

Questa sera, venerdì 20 agosto, alle 21 all’interno del chiostro del Centro Civico Culturale di Treviglio in via dei Facchetti 15, verranno proiettati in anteprima due dei film finalisti di questa edizione.

Caprediem una produzione italiana del 2021, regia di Walter Bencini, candidato per la categoria DOC, tratta la storia di Chiara e Niccolò, due giovani che hanno deciso nel 2013 di vivere il loro sogno nella montagna Toscana del Pratomagno, facendo una scommessa di vita e di lavoro importante e coraggiosa: allevare capre e fare formaggio naturale. Oggi poco più che trentenni, sono riusciti ad ampliare il loro progetto che va oltre l’aspetto lavorativo, hanno 70 capre, 5 mucche, una struttura a norma CEE, un giovane collaboratore di nome Sulayman arrivato dal Gambia e Geanina, una ragazza rumena in affidamento.

Paesaggi del cibo altra produzione italiana del 2021, regia di Michele Trentini e Andrea Colbacchini, candidato per la categoria DOC, un documentario che si focalizza su alcune pratiche agroalimentari legate alla cura del territorio e alla sua biodiversità, come la raccolta e la conservazione delle erbe spontanee, la produzione del burro di malga e quella dell’olio extravergine di oliva.

I racconti di chi ha scelto di produrre cibo di qualità, in modo sostenibile e su piccola scala, si intrecciano a quelle di uno chef affermato, che in un contesto urbano internazionale, scommette sull’essenzialità e su questi prodotti.