Tempo libero
Dal 7 agosto

La media pianura lombarda racconta la natura con il teatro

Dodici titoli in cartellone nei luoghi naturalistici più suggestivi tra le provincie di Bergamo, Cremona e Milano a bordo del MotoTeatro di deSidera.

La media pianura lombarda racconta la natura con il teatro
Tempo libero Treviglio città, 02 Agosto 2022 ore 17:23

Torna, con la direzione di deSidera, la seconda edizione di “Natura & Cultura”, la rassegna ideata da Pianura da scoprire per valorizzare il Parco Cicloturistico della Media Pianura Lombarda. Saranno 12 gli spettacoli a tema completamente dedicati alla natura, alla cura del creato e alle emergenze climatiche (e non solo) che da tempo preoccupano l’intera umanità.

Natura e cultura

Saranno tanti differenti nuovi punti di vista attraverso il teatro, per riflettere, proporre soluzioni e prendere coscienza del bene prezioso che abbiamo tra le mani, che abitiamo e di cui dobbiamo prenderci cura per le future generazioni. Quest’anno la rassegna si arricchisce con la presenza del MotoTeatro che condurrà gli artisti in cartellone in tutti i luoghi scelti dagli enti locali per valorizzare il loro territorio e far scoprire al pubblico la bellezza della natura che ci circonda.

Il Moto Teatro

Il MotoTeatro nasce nella primavera del 2020, in piena emergenza pandemica. L’idea prima è di Giacomo Poretti, alla disperata ricerca di una soluzione agile e sicura per portare il teatro nelle case dei milanesi. Serviva un mezzo agile e autosufficiente a livello tecnico direttamente, che permettesse costi contenuti e l’impiego di una sola persona, per portare il teatro fin sull’uscio di casa. Nasce così l’idea di creare un MotoTeatro con un’Apecar: un vero e proprio palcoscenico viaggiante con il cassone che fa da palcoscenico ed un impianto audio e luci incorporato nel mezzo, che si sposta agilmente in ogni luogo e, una volta arrivato nella piazza di spettacolo, si “accende” della magia del teatro.

Il tour del MotoTeatro vanta luoghi prestigiosi nella Città di Milano, dalla Triennale di Milano ai Chiostri di Sant’Eustorgio dove ha sede il museo Diocesano, dal Famedio del Cimitero Monumentale al Quadriportico di Sant’Ambrogio e molti altri luoghi nel cuore di Milano. Da quest’anno la richiesta si è allargata in molte zone della provincia milanese fino ad arrivare nel cuore della media pianura lombarda, per
la rassegna “Natura & Cultura”.
Grazie al MotoTeatro sarà facile raggiungere tutte le location individuate per la seconda edizione della rassegna green. Sul piccolissimo palcoscenico si esibiranno artisti di fama internazionale che hanno accettato l’invito di adeguare i loro lavori agli spazi ridotti dell’Apecar, per non perdere l’esclusiva esperienza di replicare il loro spettacolo sul MotoTeatro.

Il programma

Si parte domenica 7 agosto dall’Orto Botanico “G. Longhi” a Romano di Lombardia. Alle 18 accompagneremo il calare del sole con Pino Petruzzelli nel suo nuovo lavoro “La via degli alberi” prodotto da Teatro Ipotesi e Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse.
Una pausa ferragostana e si riprende già domenica 21 agosto alle 18 nella grande Cascina Bellinzona a Covo dove si festeggerà con il teatro l’atteso evento del passaggio delle bestie che tornano dai pascoli d’alpeggio alla pianura con “Transumanze” di Fabrizio Pugliese di Ura Teatro.
Domenica 28 agosto, il MotoTeatro parcheggerà alle 18 nel Parco della Madonna dei Campi a Brignano Gera d’Adda dove la compagnia Piccoli Idilli presenterà “Kanu”, uno spettacolo di narrazione con musica dal vivo, tratto da Malinkè, un racconto africano interpretato da Bintou Ouattara, Souleymane Diabate, Haruna Kuyateh.

La settimana successiva gli appuntamenti raddoppiano con due lavori portati nella rassegna da Luigi D’Elia, straordinario narratore pugliese che collabora con il noto drammaturgo italiano Francesco Niccolini, insieme hanno scritto i due spettacoli che portano sul MotoTeatro: “Zanna Bianca. Della natura selvaggia”, sabato 3 settembre, alle 18, nel Parco della Rocca di Cologno al Serio e domenica 4 si sposta a Lurano, nel Parco casa del fattore, questa volta alle ore 21.00, dove l’Apecar accende le luci per “Tarzan ragazzo
selvaggio”.
Domenica 11 settembre, alle 18, il MotoTeatro viaggia fino a Crema per raggiungere il Centro Parco Casa di Camperia, Canale Vacchelli nel Parco del Serio cremasco. Alle 18 andrà in scena lo spettacolo itinerante “Alberi in cammino. Verso gli alberi Madre” con Gabriele Parrillo e le musiche dal vivo con Daniela Savoldi.
Sabato 17 settembre, anche per questa serata alle 21, il MotoTeatro torna in versione serale a Spirano, nel Parco San Rocco, con “Stand up poetry – green edition”. Protagonista assoluto della serata sarà Lorenzo Maragoni, campione italiano 2021 e campione mondiale 2022 di poetry slam, che presenterà uno spettacolo unico nel suo genere, in cui attraverso la poesia creerà spunti per il pubblico per pensare, condividere e dare voce a idee e azioni intorno ai temi del cambiamento climatico e del futuro del pianeta.

Domenica 18 settembre, alle 18, sarà invece la musica a risuonare nel Bosco Spino di Calvenzano. Con “Costruire”, tre straordinari musicisti - Andrea Ricchiuto, Claudio Fabbrini e Fernando Tovo – guideranno il pubblico in una riflessione musicale sul senso di comunità ovvero il senso dello stare insieme e del fare insieme, del sostenersi, del dare dignità a tutte le persone che nella comunità vivono. Sabato 24 settembre, sempre alle 18, nel Parco della Rocca di Urgnano la musica torna protagonista con “D’altro canto, polifonie dal mondo” in un viaggio musicale con Miriam Gotti, Ilaria Pezzera, Swewa Schneider della Compagnia Piccolo Canto.
Domenica 25, invece, alle 18, a Caravaggio il MotoTeatro raggiunge l’oasi del Fontanile Vascapine dove Stefano Panzeri con “Semi” racconterà la vera storia di storia di Ni ola vanovi Vavilov, agronomo russo nato a Mosca nel 1887 che ha impegnato tutta la sua vita nel cercare di trovare una soluzione al problema della fame creando la prima Banca di Semi e Piante commestibili al mondo.

Siamo verso la fine del lungo viaggio del MotoTeatro nella media pianura lombarda. Il palcoscenico su tre ruote, domenica 9 ottobre alle 18, parcheggia nel parco di Villa Nicoli a Fornovo San Giovanni per accogliere le storie di alberi, di uomini, e di un amore lontano raccontate da “Pinin e le Masche” con Massimo Barbero del Teatro degli Acerbi.
Ultimo appuntamento, quello in programma sabato 15 ottobre alle 18 nel parco dell’Oratorio di Concesa. Il noto santuario di Trezzo sull’Adda accoglie nella natura Ferruccio Filipazzo che, accompagnato dalla musica dal vivo di Claudio Fabbrini, racconta “All’inizio di ogni inizio” per guidarci in un viaggio che passa con disinvoltura dalle origini del mondo all’emozione del primo uomo che contempla la Terra dallo spazio; dalla Genesi alla “Laudato sì” di Papa Francesco.

“Natura & Cultura” è un progetto di Pianura da Scoprire, realizzata grazie al bando “OgniGiorno inLombardia” promosso da Regione Lombardia. La direzione artistica e organizzativa è affidata a deSidera. Con il sostegno di COPSE costruzioni e di UniAcque, grazie al quale sarà possibile offrire a tutto il pubblico, nel tardo pomeriggio, l’acqua fresca del distributore viaggiante messo a disposizione da UniAcque. La rassegna è patrocinata dalla Provincia di Bergamo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter