Tempo libero
Pandino

Inaugurato il portone restaurato del castello visconteo

Dopo il taglio del nastro che ha aperto la Sagra d'autunno domenica 16 ottobre il sindaco Piergiacomo Bonaventi ha fatto il bis.

Inaugurato il portone restaurato del castello visconteo
Tempo libero Cremasco, 17 Ottobre 2022 ore 15:47

Oltre a buon cibo, mostre e divertimento quest'anno la Sagra d'autunno di Pandino ha riservato anche una sorpresa: il restauro del portone sud del castello visconteo, che dà il via ai lavori di cui sarà oggetto nei prossimi due anni.

Il portone del castello visconteo torna a risplendere

Una bella giornata di sole ha salutato la Sagra d'autunno e con lei una folla di visitatori assiepati intorno a bancarelle, stand e ai tavoli dei bar aperti. E dopo i saluti del sindaco Piergiacomo Bonaventi e i discorsi ufficiali, è arrivato il tradizionale taglio del nastro, alle 10.45 . Ma la novità è che alle 11 il primo cittadino ha concesso la replica, tenendo a battesimo il portone del maniero, rimesso a nuovo.

"Il portone del nostro castello è stato portato allo splendore originale - ha detto orgoglioso - grazie al restauratore Mauro Spinelli di Bagnolo Cremasco che ci ha lavorato. Abbiamo cominciato i lavori al maniero mesi fa con i serramenti, grazie a un altro restauratore di Crema".

Dopo il colpo di forbici un applauso scrosciante e via alla sagra.

Festa grande ma all'orizzonte c'è un un inverno duro

Il corteo che ogni anno dà inizio alla kermesse è partito dalla fontana e ha attraversato tutta via Umberto I per poi arrivare in castello. In testa il gonfalone del Comune, le splendide majorettes del Gruppo Twirling Pandino e la banda del paese. Tra gli altri nel corteo la Giunta e il consigliere di minoranza Luigi Galimberti, il sindaco di Vailate Paolo Palladini, quello di Spino Enzo Galbiati, quello di Palazzo Pignano Giuseppe Dossena e l'assessore all'Ambiente e ai Lavori pubblici di Agnadello Giuseppe Rovida. Presenti anche il consigliere regionale cremasco Mauro Piloni, la parlamentare europea Silvia Sardone e la neoeletta deputata della Camera Silvana Comaroli, già senatrice.

"Come sapete quest'anno Pandino è città del formaggio 2022 e anche in quest'occasione sarà possibile fare delle degustazioni - ha esordito il primo cittadino - siamo un territorio prettamente agricolo che vanta prodotti di eccellenza come formaggi, salumi e mostarda. Per realizzarli però ci sono dei costi e come per le famiglie anche per le aziende sarà un inverno molto difficile. Purtroppo dal prossimo anno molti produttori dovranno ritoccare i prezzi se non riceveranno un aiuto dal Governo e dall'Europa per calmierare i costi legati alla crisi energetica. Già l'estate terribilmente siccitosa ha provocato danni pesanti, non sappiamo se i prati stabili rifioriranno come al solito. Il tema che affronteremo tra noi sindaci in questi giorni è proprio quello delle comunità energetiche per sostenere il territorio".

Comaroli: "Contenere i costi energetici è la priorità"

"Le sagre sono fondamentali perché consolidano il radicamento nel territorio e le tradizioni del nostro Paese - ha commentato la deputata leghista che ha preso la parola dopo il sindaco - sono anche un momento per far conoscere le nostre eccellenze: tanti vengono da fuori e vedono com'è bello Pandino e i prodotti locali qui esposti. Ci aspetta un periodo non facile: da parte del futuro Governo ci sarà il massimo impegno per contenere i costi energetici, è la priorità delle priorità. Sosterremo il più possibile i sindaci, che ci mettono la faccia con i cittadini e sono i nostri eroi"

Sardone: "L'UE non vuole i formaggi ma gli insetti"

"Parlando dei nostri prodotti vi dico che in Europa pare che il formaggio non vada bene per l'alimentazione ma si possono invece mangiare gli insetti - è intervenuta con una nota polemica l'europarlamentare leghista - ma noi continueremo la battaglia per tutelare le nostre eccellenze, ora passerò ad assaggiare quelle prodotte dalla Scuola Casearia".

Piloni: "Ora c'è la legge che tutela i prati stabili"

"In Regione Lombardia io ed altri colleghi abbiamo portato avanti la proposta di legge per la valorizzazione dei prati stabili - ha detto il consigliere regionale del Pd - oggi colgo l'occasione per informarvi che è passata lo scorso luglio e siccome Pandino e i nostri territori ne sono ricchi sono felice che per la prima volta ci sia una legge che li tutela: una bella notizia anche per i prodotti locali. La siccità che abbiamo conosciuto è figlia dei cambiamenti climatici e quindi nei giorni scorsi ho fatto una nuova proposta per iniziare a costruire azioni nel tempo che ci consentano di affrontarla e utilizzare meglio l'acqua. Così aiuteremo davvero i nostri imprenditori, sosterremo i prodotti locali e queste meravigliose sagre".

Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 1 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 2 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 3 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 4 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 5 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 6 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 7 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 8 di 9
Pandino sagra d'autunno 2022
Foto 9 di 9

 

Seguici sui nostri canali