Martinengo

Festa della patata 2021 alla scoperta dei sapori tipici nel segno dell'Albero degli zoccoli

Chiunque avesse racconti o fotografie relative al film di Olmi potrà raccontarle allo stand della Pro Loco Martinengo e di Pianura da scoprire.

Festa della patata 2021 alla scoperta dei sapori tipici nel segno dell'Albero degli zoccoli
Tempo libero Media pianura, 07 Settembre 2021 ore 16:47

Domenica 12 settembre 2021 torna l’appuntamento con la Festa della Patata di Martinengo che richiama ogni anno visitatori e buongustai da tutta la bergamasca (e non solo) nel centro storico della bassa.

Festa della patata 2021

Per l’occasione si preannuncia un gustoso programma che oltre a promuovere il prodotto De.Co., voluto dallo stesso Veronelli, consentirà ai visitatori di gustare in piazza gli gnocchi fatti a mano con il rinomato tubero martinenghese. Presenti inoltre sotto portici numerose altre prelibatezze con tante produzioni tipiche enogastronomiche e il racconto di tradizioni contadine.

Sulle tracce dell'Albero degli zoccoli

Oltre alla novità dei gnocchi da gustare in piazza o da asporto, quest’anno si aggiunge uno speciale appuntamento sempre in tema di cultura contadina: ospiti speciali di questa edizione saranno gli attori del capolavoro di Ermanno Olmi “L’albero degli zoccoli”, che alle 10 in piazza racconteranno la loro esperienza e i loro ricordi davanti alla macchina da presa.

Non solo gli attori: è in corso un progetto di raccolta e archiviazione di tutte le memorie, gli aneddoti, le curiosità legate alle riprese del film girato nel 1977 nei comuni della bassa bergamasca. Chiunque avesse racconti o fotografie e quant’altro relativo al film di Olmi potrà raccontarle recandosi allo stand che la Pro Loco Martinengo e di Pianura da scoprire allestito per l’occasione: un progetto di raccolta di questi “frammenti di vita” per poi archiviarli e in futuro pubblicarli.

Alle 11 e alle 16 sarà inoltre possibile effettuare una visita guidata dedicata ai luoghi martinenghesi che furono set del film.

La storia del tubero martinenghese

Come ogni anno dalle 8 alle 18 sotto i portici del centro storico occasione unica per poter acquistare direttamente dai produttori locali il famoso prodotto dalla caratteristica polpa bianca e dalle speciali proprietà organolettiche protagonista anche di un servizio sulla rivista nazionale MelaVerde.

Un tempo la sua coltivazione era così diffusa da caratterizzarne gli abitanti con il soprannome “i Patatù de Martineng”, ora il tubero d’autore è utilizzato per menù e torte raffinate e gnocchi di qualità. Oltre ai produttori di patate saranno presenti anche altre specialità tipiche come
formaggi e salumi, marmellate, pane, olio, miele, birra, vino e altre prelibatezze del nostro territorio.

La patata regina sulla tavola

Tornano poi quest’anno in piazza Maggiore i punti di ristoro che proporranno specialità irresistibili a base di patata; allo stesso modo la Patata di Martinengo sarà l’ingrediente principe dei menù dei ristoranti che aderiscono alla manifestazione, nei quali sarà possibile pranzare previa prenotazione: opportunità che si ripeterà lungo tutto il periodo autunnale, essendo il tubero martinenghese una produzione di nicchia e limitata nel tempo.
Tutte le informazioni sul programma della Festa della Patata di Martinengo, sui menù, i ristoranti e gli eventi collaterali sono consultabili sul sito www.martinengo.org, oppure scrivendo all’indirizzo mail info@martinengo.org.

La manifestazione è organizzata dal comune di Martinengo con la collaborazione della Pro Loco Martinengo e il sostegno dell’associazione Pianura da scoprire.