Un modello più soft e sicuro

Feste dell'Unità, in bergamasca si lavora per ripartire ad agosto

Al momento ci stiamo confrontando per le feste di Brembate, Gandosso, Stezzano ed Alto Sebino, ma il format è tutto in divenire.

Feste dell'Unità, in bergamasca si lavora per ripartire ad agosto
Eventi Bergamo e hinterland, 16 Giugno 2020 ore 16:16

Sarà un'estate diversa. Lo sappiamo e ce lo confermano ogni giorno le notizie di sagre ed eventi estivi annullati che danno l'appuntamento al 2021. E' il caso della Festa Bikers di Cologno, del Barbadafest di Barbata e del Gerundium Fest di Casirate. Per le Feste dell'Unità, invece, non è ancora detta l'ultima parola. Anzi, si sta lavorando a pieno ritmo per poter ripartire ad agosto.

Feste dell'Unità ad agosto?

Le tradizionali Feste de L'Unità che ogni anno, a partire dal mese di maggio e fino ai primi di settembre, animavano con dibattiti, iniziative e ristorazione la nostra provincia coinvolgendo migliaia di persone quest'anno, a causa delle norme in vigore che vietano gli assembramenti, subiranno inevitabili modifiche.

Nel 2019 in provincia di Bergamo la comunità democratica aveva organizzato 19 feste, ma è "impossibile organizzarle tutte anche quest'anno - spiega il segretario provinciale del PD Davide Casati - . Gli appuntamenti da maggio a luglio sono stati cancellati a causa del COVID-19, ma non ci fermiamo: siamo al lavoro per mettere a punto proposte di momenti di condivisione e amicizia nei mesi successivi, e nel massimo rispetto delle norme per la tutela della salute pubblica".

Feste più soft senza balli e musica

"La situazione epidemiologica cambia di settimana in settimana - aggiunge il responsabile dell'organizzazione Feste dell'Unità Daniele Fugini -. Al momento ci stiamo confrontando per le feste di Brembate, Gandosso, Stezzano ed Alto Sebino, ma il format è tutto in divenire. La voglia di incontrarsi e condividere è tanta, soprattutto per la nostra comunità che è abituata a ritrovarsi e stare insieme, ma il periodo delicato vieta ogni leggerezza".

Allo studio dunque c'è una forma più soft di Feste: niente balli e musica dal vivo e una ristorazione più light, ma senza rinunciare ai dibattiti e agli approfondimenti. Rimandato al prossimo anno anche il debutto della Festa de L'Unità di Zogno, la cui prima edizione organizzata dal circolo locale era stata programmata per luglio.

Un cartellone per incoraggiare i bergamaschi

Nel frattempo, attraverso un maxi cartellone di 6 metri per 3 al Rondò delle Valli solitamente dedicato alla promozione della Festa dell'Unità di Scanzorosciate, i circoli del PD della zona lanciano un messaggio di incoraggiamento ai bergamaschi: "Torneremo più grandi di prima, più uniti di sempre".

TORNA ALLA HOME