Sport
Sport - Atletica

Un altro tricolore per Ale-Jet: è oro nella staffetta con la Bracco

Ai campionati italiani indoor le ragazze della Bracco hanno stabilito il nuovo record italiano scendendo sotto il muro dei 3’40”.

Un altro tricolore per Ale-Jet: è oro nella staffetta con la Bracco
Sport Treviglio città, 08 Marzo 2022 ore 15:21

Ale-Jet, al secolo Alessandra Iezzi, ha iniziato il 2022 così come aveva chiuso il 2021: vincendo un altro titolo italiano.

Oro in staffetta con la Bracco

Lo ha fatto ad Ancona, ai "Campionati Italiani Indoor" conquistando la medaglia d’oro nella staffetta 4x2 giri (sarebbe la 4x400 all’aperto) con la "corazzata" Bracco Atletica di Milano con il quartetto composto in prima frazione da Maya Bruney, in seconda Alessandra Bonora, in terza Alessandra Iezzi e in ultima Giancarla Trevisan. Non solo il tricolore ma col crono di 3’39”14 le ragazze della Bracco hanno stabilito il nuovo record italiano scendendo sotto il muro dei 3’40”. Alessandra ha anche gareggiato individualmente nei 400 mt dove non aveva però i tempi per entrare in finale.

Ale-Jet e la sfida indoor

"Ho ancora un po’ di problemi nella gestione dei 400 indoor, in realtà è solo da quest’anno che ho iniziato a fare questa gara - spiega Iezzi -, ad Ancona era la quarta volta in carriera che li facevo e tra l’altro sono entrata in gara pur avendo un tempo alto, in quanto ci sono state tante rinunce, altrimenti non ero al via. Cambia molto dai 400 all’aperto: è una gara più tattica, devi usare la testa e gestire i due giri che devi fare nell’indoor con i due rientri in curva, ci vuole più esperienza e più malizia. Per quel che riguarda la staffetta sono molto contenta della vittoria anche perché alla vigilia non dovevo entrare nel quartetto ma una compagna ha dato forfait e così ho gareggiato. Che dire? La Bracco ha un quartetto fortissimo ed è arrivata la vittoria e il record italiano. Meglio di così!".

Alessandra, lo "scricciolo" di Treviglio sta alternando gli studi (Università Statale di Milano) e gli allenamenti sotto l’occhio vigilie di Paolo Brambilla dell’Estrada (5 giorni a settimana tra Treviglio e Caravaggio).

"L’obiettivo nella stagione all’aperto, essendo passata nella categoria Promesse, è di abbassare i tempi e competere con le ragazze più grandi ed esperte: riuscire a dire la mia in un contesto più difficile sarebbe ottima cosa. Paolo mi dirà su quale distanza puntare, di sicuro farò i 200 e i 400 e anche qualche 100".

I risultati degli estradaioli

Ad Ancona c’era anche un altro trevigliese di formazione estradaiola, che si allena sempre con Brambilla. Federico Manini, velocista classe 2001 del Cus Pro Patria Milano, ha gareggiato in batteria con Marcel Jacobs, la medaglia d’oro a Tokyo nei 100 mt. Per il trevigliese crono di 6”86 (personale indoor 6”81) e 17° posto sui 24 in gara. Non è andata bene all’altro atleta di estrazione Estrada, Reda Chahboun (Libertas Unicusano Livorno) che era tra i papabili al podio nel salto in lungo. Per lui invece 7° posto con la modesta misura di 7,51 metri. Reda a gennaio era atterrato ben due volte a 7,73 mt che agli Italiani di Ancona l’avrebbero portato sul terzo gradino del podio.

Weekend di gare

Ma non c’erano solo gli Italiani indoor nel fine settimana, si è gareggiato anche in Lombardia in riunioni di interesse nazionale indoor. L’Atletica Estrada è andata fortissimo a Saronno nel Varesotto nel salto triplo categoria Cadette conquistando l’oro e il bronzo. Tosca Maria Bianchi (classe 2007) ha vinto la gara con la misura di 10,81 metri, terza piazza per Carlotta Agnes Brigatti con 10,40 mt. A Bergamo nella gara dei 60 mt piani vittoria sfiorata per Leonardo Vacis secondo classificato con il tempo di 7”40 che è anche il nuovo primato personale (precedente 7”47 a gennaio di quest’anno a Casalmaggiore). Nella stessa gara per l’Estrada anche il 5° posto di Marco Castagna in 7”63, e il 6° di Luigi Carrese in 7”64; 7ª piazza per Nicola Bonacina dell’Atletica Pianura Bergamasca di Martinengo in 7”69. Infine gran bel colpo di Chiara Camillo Vailati dell’Atletica Estrada impegnata nel Milanese a Paderno Dugnano. Nella 5ª tappa del "Cross per Tutti 2022" nella categoria Cadette distanza 2000 metri, ha sfiorato la vittoria tagliando il traguardo in seconda posizione col tempo di 6’48”509 laureandosi vice campionessa regionale e strappando il biglietto per gli Italiani Under 16 a Treieste con la Lombardia.

L'analisi di Paolo Brambilla

Paolo Brambilla, il direttore tecnico dell’Atletica Estrada, come sempre analizza il fine settimana.

Ale Iezzi è stata brava, ha corso bene la staffetta, adesso sono finite le gare indoor e prepariamo la stagione all’aperto. Il primo appuntamento importante è ad aprile con la “Coppa Mediterraneo Under 23”. Manini sta riprendendo a pieno ritmo l’attività ed essere agli Italiani era importante. Era molto teso, altrimenti poteva cercare il personale. Ma va bene così, ora anche per lui si parte con la preparazione per le gare all’aperto. Chahboun ha iniziato la gara con due salti nulli e poi non ha tenuto la giusta concentrazione: poteva tranquillamente salire sul podio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter