Sport

Treviglio-Bracca, 150 juniores per la 42esima edizione della corsa ciclistica trevigliese

Domani mattina il via da piazza Cameroni a Treviglio.

Treviglio-Bracca, 150 juniores per la 42esima edizione della corsa ciclistica trevigliese
Sport Treviglio città, 28 Luglio 2018 ore 15:13

(nella foto il podio della 41esima edizione)

Tutto pronto in casa della Ciclistica Trevigliese per il grande appuntamento di domenica prossima, 29 luglio, dove il sodalizio gialloblu porterà in strada la 42ª edizione della «Treviglio-Bracca - Kaflon Gasket Performance», corsa riservata alla categoria Juniores.

Chi sarà il successo di Andrea Bagioli?

L’impegnativa gara che offrirà ai trevigliesi il modo di vedere più volte in città la variopinta carovana dei ciclisti, porterà poi gli stessi ad affrontare il tratto finale sull’impegnativa salita di Bracca che decreterà chi metterà il proprio nome nell’albo d’oro dopo quello del fortissimo valtellinese Andrea Bagioli, vincitore nel 2017.

Novità: si parte da piazza Cameroni

L’unica novità rispetto alla passata edizione è nella sede di ritrovo (dalle 8,30 del mattino) che non sarà più a Fara d’Adda, ma resterà in città, in piazza Cameroni. Da qui la carovana alle 10.40 inizierà il trasferimento verso largo Vittorio Emanuele dove alle 10.45 verrà dato il via ufficiale dal direttore di corsa Marcello Bertossi. I corridori dovranno affrontare 4 giri in città del circuito di 14 km per un totale di 56 km (Cascina Pezzoli, località Malossa, via Moro, viale Merisio, viale Manzoni, viale De Gasperi, Largo Vittorio Emanuele).

Il percorso

Poco dopo mezzogiorno (dipenderà dalla media di gara) i corridori lasceranno Treviglio e toccheranno gli altri paesi fino ad arrivare al traguardo di Bracca tra la Val Serina e Val Brembana ai 584 metri di altitudine. La carovana transiterà per Pontirolo Nuovo, Ciserano, Boltiere, Brembate, Madone, Bonate Sotto, Ponte San Pietro, Mozzo, Valbrembo, Paladina, Almé, Villa d’Almé, Sedrina, Zogno, Bracca, Algua, Bracca dove nel tradizionale arrivo in via Dentella la corsa dopo 114,300 km si concluderà intorno alle 13.30/13.45.

In 150 per partecipare

«Al momento (era mercoledì sera, ndr) sono 150 gli atleti iscritti - racconta con il solito entusiasmo il presidente della Ciclistica Trevigliese, Marco Taddeo -. Sul circuito cittadino saranno impegnati una settantina di persone, poi lungo il tracciato fino a Bracca ci saranno altre cinquanta persone disseminate nei punti nevralgici. La corsa sarà seguita da dieci moto staffette e due motociclette della Polizia locale di Treviglio. L’unica novità è che si fa tutto in città, anche il ritrovo, voluto dall’imprenditore Flavio Guastallo che abbiamo conosciuto lo scorso anno nella corsa a Cividate al Piano e che quest’anno è stato uno degli sponsor che ci ha permesso di organizzare la Treviglio-Bracca. Lo scorso anno come Ciclistica Trevigliese abbiamo ottenuto un grandissimo risultato con il quarto posto di Kevin Colleoni, quest’anno sappiamo che non abbiamo la possibilità di ripeterci, ma già entrare con un corridore tra i primi dieci per noi sarebbe come una vittoria».

Tra i favoriti il Team Giorgi

Tra i favoriti della vigilia sicuramente il Team Giorgi appare come lo squadrone più attrezzato. In primis con il ceco, campione nazionale, Karel Vacek secondo la scorsa settimana nella corsa a tappe internazionale 3GiorniOrobica. Con lui il compagno di squadra Alessio Martinelli, il valtellinese domenica si è imposto a San Paolo d’Argon nella terza tappa sempre della 3GiorniOrobica; da non sottovalutare anche Nicola Plebani. Per il Team Lvf non saranno al via il campione italiano Samuele Rubino e il neo vincitore della 3GiorniOrobica, Andrea Piccolo, ma saranno da tenere d’occhio Nicholas Dresti e Sergio Meris. Tra i possibili protagonisti il brianzolo Marco Colombo dell’Us Biassono, il bresciano Nicolò Tamussi della Sc Capriolo, Leonardo Giani del Cc Canturino, Davide Persico della Sc Cene, Pasquale Lamanna della Feralpi Monteclarense che si è sbloccato vincendo a Costa Masnaga.

TORNA ALLA HOME