Sport - Atletica

Super bronzo agli Italiani Juniores per Rebecca Provenzi

Non solo è riuscita a salire sul podio tricolore dei 100 ostacoli ma è stata capace di migliorare il suo record personale due volte.

Super bronzo agli Italiani Juniores per Rebecca Provenzi
Sport Media pianura, 21 Giugno 2021 ore 10:42

Diciannove anni il prossimo 25 settembre, Rebecca Provenzi nata a Bergamo ma urgnanese da sempre, agli Italiani Juniores di Grosseto ha fatto faville. Non solo è riuscita a salire sul podio tricolore dei 100 ostacoli ma è stata capace di migliorare il suo record personale due volte: impresa non facile da compiere nell’appuntamento più importante della stagione.

Bronzo per Rebecca Provenzi

Era arrivata in Toscana col crono di 14”23 di fine maggio, in batteria è scesa a 14”19 e in finale ha limato ancora qualcosa correndo in 14”16 che ha portato la medaglia di bronzo.

Sai che hai fatto qualcosa di fenomenale?

"Di natura sono portata ad essere più pessimista che ottimista per questo tendo a pensare più in negativo. In batteria ero arrabbiata perché sono arrivata seconda per aver toccato l’ultimo ostacolo e così ho perso il primo posto. Il tempo però era buono, l’allenatore e gli amici mi hanno ridato morale così ai blocchi di partenza della finale ero carica e volevo anche una specie di rivincita. E’ andato tutto bene, ho rivisto la gara dopo e mi sono piaciuta, certo c’è sempre da migliorare, ma ho fatto le cose che dovevo fare e sono contenta".

"Sul campo dimentico tutto"

Rebecca frequenta il Liceo Scientifico Lussana a Bergamo, ha iniziato a praticare l’atletica a 9 anni dopo aver fatto danza. Gianni Ondei, una delle colonne dell’Atletica Pianura Bergamasca, il primo allenatore ora è seguita da Maurizio Mastrototaro. Cinque allenamenti a settimana, 4 se c’è la gara nel weekend.

"Faccio questo da una decina di anni, è diventata un’abitudine. Se fai sacrifici, se rinunci anche a volte alle uscite con amici e amiche ma vedi i risultati non ti pesa nulla, anzi ti spinge ad andare avanti. Quest’anno ho fatto una buona preparazione invernale e nelle indoor già si sono visti i risultati. L’atletica per me è molto liberatoria: se hai una giornata storta e hai dei problemi, quando arrivi al campo ti passa tutto, ti sfoghi in pista e poi con la compagnia degli altri che corrono con te dimentichi tutto".

Il prossimo futuro di Rebecca Provenzi sono gli Assoluti di Rovereto a fine giugno: "Punto a migliorare ancora il personale, di più in quel contesto non sarà possibile, e poi gareggio anche nella 4x400".