Basket - Serie A2Simone mette «Pepe» al derby contro Bergamo

Simone mette «Pepe» al derby contro Bergamo

La «scoppola» 85-58 incassata dall’Urania Milano taglia (quasi) fuori i biancoblu dalla Supercoppa

Simone mette «Pepe» al derby contro Bergamo
Treviglio città, 23 Ottobre 2020 ore 13:26

(nella foto Simone Pepe – foto di Federica Scio)

«Fino a quando la matematica non ci condannerà continueremo a lottare, per dare una risposta prima di tutto a noi stessi, dopo la sconfitta di Milano. E per farlo l’unica via è vincere il derby sabato contro Bergamo. Sarà il mio primo derby con la Bcc Treviglio, ma so quanto è sentito dai tifosi…».

Parole di Simone Pepe, la 27enne guardia abruzzese, approdato quest’estate a Treviglio – seguendo coach Devis Cagnardi – dopo due stagioni ad Agrigento in serie A2.

Domani si gioca a Bergamo

Domani, sabato, al PalaAgnelli di Bergamo i biancoblu giocheranno l’ultima giornata nel Girone Giallo di Supercoppa Lnp per provare a cancellare la scoppola (85-58) incassata domenica sul parquet dell’Urania Milano, ora sola in vetta al girone con 4 punti.

«Quando si costruisce una squadra, dopo un mese di allenamenti, purtroppo o per fortuna, può capitare di incappare in una sconfitta come quella di Milano – spiega ancora Pepe -. Era la prima gara ufficiale fuori casa, abbiamo sbagliato da subito l’approccio e non abbiamo avuto la forza di reagire. Un ko che ci servirà da lezione. In settimana, in palestra, stiamo lavorando tanto e bene per costruire nel gruppo una mentalità vincente. Contro Bergamo non avremo ancora JJ Frazier, ma questo non ci dovrà condizionare».

Passo falso in Supercoppa

Nel passo falso in Supercoppa della Bcc Treviglio, cifre alla mano, il solo Simone Pepe si è salvato realizzando 21 punti in 28 minuti.

«Ma si vince e si perde tutti insieme e la responsabilità, in una sconfitta, è di tutti», ammonisce però l’esperto giocatore abruzzese che è già entrato nei cuori dei tifosi biancoblu per la grinta che mette in campo e lo sprone che dà ai compagni, soprattutto ai più giovani, affinché non vengano mai meno concentrazione e intensità sul parquet.

«Mi fa piacere che i tifosi mi apprezzino. A Treviglio, dove vivo con la mia famiglia, mi sto trovando bene – ammette Simone -. Non so se sono un leader di questo gruppo. Voglio solo mettere sempre più pressione, a me stesso prima e poi alla squadra, per puntare sempre a vincere le partite. Siamo un gruppo con ragazzi giovani, con poca esperienza e che magari non hanno mai avuto responsabilità. Ma sono certo che se ci seguiranno, se seguiranno i compagni più esperti, tutti insieme cresceremo».

Pronti per il derby

Ecco allora che il derby di domani al PalaAgnelli contro la Bergamo Basket 2014 allenata da Marco Calvani è un ulteriore step nella crescita della squadra in vista del via al campionato di serie A2 previsto a metà novembre. I gialloneri, quest’anno «targati» Whitu, si sono già misurati in amichevole con la Bcc al PalaFacchetti (vittoria di Treviglio 88-86) e sono reduci da due sconfitte nel gironcino di Supercoppa maturate in casa con l’Urania Milano (77-69) all’esordio ufficiale e sul parquet dell’Ucc Assigeco Piacenza (74-64) nella seconda giornata. Problemi di infortuni anche in casa orobica con il lungo Tony Easley (ex Treviglio) che ha saltato il match di Piacenza, dove hanno spiccato gli italiani Ruben Zugno e Rei Pullazzi che hanno dato man forte all’altro straniero Rodney Purvis e a Stefano Masciadri. Al derby potranno assistere solo 200 spettatori, come previsto dal Dpcm e dall’ordinanza di Regione Lombardia per arginare i contagi da Covid-19. Il match, palla a due alle 18, sarà trasmesso in diretta web sulla piattaforma (in abbonamento) LnpTv Pass.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia