Sport
VOLLEY

Lurano ospita l’imbattuta capolista Concorezzo e va in cerca del colpaccio

Nona giornata nel campionato di Serie B2 femminile caratterizzata da una vittoria al tie break per la Regas Energy Progress Luran.

Lurano ospita l’imbattuta capolista Concorezzo e va in cerca del colpaccio
Sport Gera d'Adda, 01 Dicembre 2021 ore 09:00

Nona giornata nel campionato di Serie B2 femminile caratterizzata da una vittoria al tie break per la Regas Energy Progress Lurano: 3-2 il risultato casalingo maturato ai danni del Busnago Volleyball Team.

Vittoria in casa

Avversarie avanti nel set inaugurale sul 22-25, pareggio immediato luranese nel secondo sul 25-13 e sorpasso nel terzo sul 25-16. Aggancio ospite nel quarto sul 18-25, prima del 15-7 che ha consegnato alle bassaiole le chiavi del successo interno.

«Con Busnago abbiamo sbagliato l’approccio - ha analizzato coach Carlo Toffetti -, regalando così il primo set. Poi è entrata la giovane 2005 Carera al posto di Bosisio e ha giocato veramente bene. Abbiamo vinto abbastanza agevolmente gli altri due set, poi nel quarto ci siamo disuniti dopo il 17-17 per merito anche del loro pubblico che si è fatto sentire nonostante giocassimo in casa nostra. Il tie break è andato via liscio. Loro squadra giovane e forte, ma nel nostro palazzetto volevamo l’intera posta: il bicchiere è mezzo pieno».

Oggi tocca a Robosystem Concorezzo

Oggi, sabato 18 dicembre alle 20.45, il calendario propone un nuovo test casalingo, stavolta opposti alla capolista Robosystem Concorezzo, che finora ha conosciuto solo vittorie nel suo cammino stagionale in categoria.

«E’ la corazzata del girone – ha proseguito Toffetti -, una squadra esperta e completa, costruita per fare il salto di categoria. Vediamo di recuperare le ragazze acciaccate che sono Monforte e Fumagalli. Venderemo cara la pelle. L’unica certezza è che dovremo giocare a buon livello e non a set alterni».

Le rivali come detto hanno conquistato fino ad oggi la bellezza di 25 punti complessivi, frutto di nove successi su nove. In seconda piazza c’è proprio la Regas Energy Progress Lurano con 18 (in coabitazione con Agrate che ha giocato una gara in meno). Lo spettacolo è dunque assicurato. La spinta generata dal fattore campo potrebbe risultare determinante per frenare la corsa di una sfidante che marcia senza concedersi soste.