Sport
Sport - Pallanuoto

La Dea Treviglio tiene testa ai milanesi, ma non agguanta la vittoria

Il coach: "Sono molto soddisfatto per l’atteggiamento e l’intensità espressa dai ragazzi".

La Dea Treviglio tiene testa ai milanesi, ma non agguanta la vittoria
Sport Treviglio città, 06 Dicembre 2021 ore 10:46

Determinata, generosa, tenace, la Under 16 della Dea Treviglio cede il passo alla Canottieri Milano nella seconda giornata del campionato federale. Il risultato finale, però, non deve ingannare: per tre quarti, i ragazzi di Gaetano Del Giudice hanno giocato una gran partita, rispondendo colpo su colpo alle iniziative dei più quotati milanesi.

Esordio casalingo per la Dea Treviglio

Rispetto all’esordio con Brescia, i progressi dei neroazzurri sono evidenti. La vena realizzativa di Piolanti, il mancino micidiale di Freddy Altichieri ed alcune strepitose parate di capitan Ardito hanno acceso il tifo del pubblico, accorso numeroso sugli spalti del centro sportivo “Alessandra Quadri”, per lo storico esordio casalingo in un campionato di così alto livello.

Sconfitta all'ultimo dalla Canottieri Milano

La matricola trevigliese non ha vestito i panni della vittima sacrificale. Tutt’altro... Chiuso in vantaggio il primo quarto, la Dea ha tenuto testa alla Canottieri, passando a condurre 6-5 grazie a Bettini e subendo il 6-6 sulla sirena del terzo tempo. Nell’ultima frazione, la spia della riserva si è accesa e Milano ne ha approfittato per piazzare il break decisivo.

"Soddisfatto della squadra"

"Spiace per il risultato finale – commenta coach Del Giudice – ma sono molto soddisfatto per l’atteggiamento e l’intensità espressa dai ragazzi, che hanno speso sino all’ultima goccia di energia. Siamo solo agli inizi del nostro percorso, ma stiamo camminando dalla parte giusta, come lungamente dimostrato nella gara di oggi che abbiamo tenuto “viva” sino ai minuti finali".