Menu
Cerca
Sport - Basket

Il caravaggino Enzo Tadolti è stato eletto presidente del Comitato Fip Bergamo

Classe 1960, è stato eletto dall’assemblea del Comitato provinciale di Bergamo nel fine settimana.

Il caravaggino Enzo Tadolti è stato eletto presidente del Comitato Fip Bergamo
Sport Gera d'Adda, 12 Marzo 2021 ore 11:43

Classe 1960, una quarantina di anni spesi nella sua passione, la palla a spicchi ("sono stato un cattivo giocatore, un pessimo allenatore e ancor peggio dirigente", si definisce ridendo), Enzo Tadolti numero uno del Basket 86 Caravaggio è il nuovo presidente del Comitato Fip di Bergamo. Il caravaggino doc è stato eletto dall’assemblea del Comitato provinciale di Bergamo nel fine settimana.

Nuove idee e nuove iniziative

"Ero stato anni fa responsabile del Minibasket di Bergamo, in questo momento così particolare e complesso abbiamo voluto provare a fare qualcosa per le società più piccole - racconta Tadolti che tra le tante cose fatte per la palla a spicchi è stato uno dei fondatori nel 1986 del BK 86 Caravaggio -. Il basket, come tanti sport di squadra, sta soffrendo e noi vogliamo provare ad essere più presenti nel territorio. Il momento non è semplice e so che mi sono tirato addosso un’altra rogna, ma il nostro gruppo ha fatto questa scelta coscientemente e la stiamo gestendo già da qualche mese, da questa estate quando ci siamo incontrati per provare a fare pallacanestro con nuove idee e nuove iniziative".

Percorso lungo e difficile, ma necessario

Il gruppo citato dal presidente è composto da i nuovi consiglieri Flavia Caraglio, Elvio Roncoroni, Pier Angelo Signorelli e Ilario Narra (consigliere confermato).

"Accettiamo consigli e idee da tutti per poter fare qualcosa di utile per il movimento bergamasco in questi tre anni di mandato che scade nel 2024. Speriamo di ricevere la collaborazione delle società orobiche, ci sarà tanto da fare ma siamo pronti, il nostro è un gruppo che sta lavorando bene. Il momento è delicato, le eventuali perdite di tesserati per la situazione sanitaria così difficile e prolungata, bisognerà fare in modo di recuperarle. Bisogna portare la pallacanestro nelle scuole che è serbatoio importante, e bisogna anche tener presente che tutto le iniziative che prenderemo potranno dare degli effetti tra qualche tempo, non certo immediatamente. All’inizio sarà un po’ difficile far tornare le società a frequentare il Comitato, ma bisogna farlo per poter risolvere i vari problemi che tutti i club hanno, soprattutto quelli meno strutturati. Bisogna creare e promuovere eventi, come fanno altre discipline sportive. Ripeto non sarà immediato fare queste cose, ma ci proviamo".

Sguardo al futuro

Poi il neo eletto presidente Tadolti apre un’altra finestra altrettanto importante.

"Il basket nella nostra provincia è quasi esclusivamente un movimento maschile, sarebbe assolutamente importante portare avanti il discorso sul settore femminile. Noi del gruppo ci siamo divisi i compiti e vedremo di riuscire a portarli a termine".

Poi da presidente del BK 86 Caravaggio spiega la situazione in casa dei bassaioli.

"Abbiamo preso la decisione di non iniziare gli allenamenti e aspettare l’evolversi della situazione sanitaria. La Serie D ha scelto di non tornare in campo, sembra assurdo visto che ora sono il presidente provinciale, ma l’attuale situazione non ci permette di riprendere l’attività".

TORNA ALLA HOME