Sport
Calcio - Eccellenza

I biancocelesti hanno chiuso l’andata con un pareggio a Cisano

Trevigliese, parla mister Cristian Redaelli: "Per il 2022 siamo in credito con la fortuna".

I biancocelesti hanno chiuso l’andata con un pareggio a Cisano
Sport Treviglio città, 25 Dicembre 2021 ore 11:09

La Trevigliese ha cambiato volto nelle ultime settimane, con nuovi giocatori arrivati in biancoceleste e alcune partenze, e domenica ha chiuso il girone di andata portando a casa un punto nel derby orobico sul campo della Cisanese.

Trevigliese, un punto con la Cisanese

E’ finita 1-1 con gli ospiti che non sono stati capaci di capitalizzare il vantaggio, realizzato da Marco Longaretti (con 6 reti è il bomber della Trevigliese) al 12’ del primo tempo.

"Domenica a Cisano si poteva vincere. Loro hanno giocato meglio nel primo tempo e siamo andati in vantaggio noi - racconta mister Cristian Redaelli -. Ad inizio secondo tempo è arrivato il rigore per i padroni di casa che hanno pareggiato e poi hanno difeso il risultato. Noi abbiamo spinto, avendo anche l’uomo in più, ma ancora una volta tra parate del loro portiere ed errori nostri non siamo riusciti a finalizzare la mole di gioco prodotto. Alla fine è stato un 1-1 giusto. Prendiamo il punto e guardiamo al girone di ritorno. E’ stato decisamente un girone d’andata nel quale abbiamo raccolto poco rispetto al gioco che abbiamo espresso. Per il 2022 posso dire che siamo in credito con la fortuna...".

Girone di ritorno che, è arrivata ieri, giovedì, la comunicazione dal Comitato Regionale della Figc, per il campionato di Eccellenza prenderà il via regolarmente domenica 9 gennaio 2022, come previsto dal calendario stilato a inizio anno sportivo. Le date per i recuperi delle gare rinviate a causa del Covid-19 - nel girone B della Trevigliese ci sono squadre con una, due e persino tre incontri ancora da disputare - saranno giocate giovedì 6, mercoledì 26 gennaio e mercoledì 9 febbraio 2022.

Volti nuovi

I biancocelesti in graduatoria sono al dodicesimo posto con 19 punti conquistati in 17 gare, frutto di 4 successi, 7 pareggi e 6 sconfitte. Numeri che non preoccupano più di tanto in casa Cst dove, nelle ultime settimane, c’è stato un restyling della rosa a disposizione di Redaelli. Si è cominciato dal portiere con Mirco Miori che ha preso il posto tra i pali di Filippo Pelati (andato allo Scanzorosciate); per l’attacco la Trevigliese si è affidata a due vecchie conoscenze, la 34enne punta centrale Matteo Vigani (che ha già giocato due partite) e il 30enne di origine montenegrina Stefan Nenadovic che ha esordito a Cisano nel ruolo che è stato di Matteo Piccinini (passato in Promozione alla Fiorente Colognola); hanno lasciato Treviglio anche la punta Francesco Filomeno (al Meda in Promozione) e il difensore del 2001 Riccardo Franzosi (al Fornovo). Tra i partenti c’è anche la punta del 2002 Andrea Fanzaga, mentre in entrata i biancocelesti hanno aggiunto il difensore del 2002 Riccardo Aquilino, ex Tritium. "Durante la pausa dovremo lavorare sodo per trovare l’equilibrio - conclude Redaelli -, e provare a migliorare in fase di finalizzazione".

Nella foto in copertina Stefan Nenadovic - foto CST.