Sport
Basket A2

Gruppo Mascio Treviglio, la parola ai giocatori

Il capitano Brian Sacchetti ritrova da compagno Bruno Cerella che ha scelto un numero di maglia speciale. Marini e Giuri già sintonizzati sulle ambizioni del club biancoblu.

Gruppo Mascio Treviglio, la parola ai giocatori
Sport Treviglio città, 20 Agosto 2022 ore 17:13

Ha preso il via ufficialmente ieri, venerdì 19 agosto, con il raduno e il media-day al PalaFacchetti la stagione 2022/2023 del Gruppo Mascio Treviglio che sarà tra le protagoniste del campionato di basket di serie A2. Tra foto di rito a giocatori e staff biancoblu abbiamo ascoltato la voce di alcuni elementi del roster a disposizione di coach Michele Carrea.

Gruppo Mascio Treviglio, parla il capitano

Confermato dalla scorsa stagione, quest'anno il veterano Brian Sacchetti, ala 36enne con trascorsi vincenti anche in serie A, ha ricevuto i "galloni" di capitano del Gruppo Mascio Treviglio. "E' bello ritornare in campo e il fatto di essere capitano è una responsabilità in più - ha dichiarato Brian ai microfoni della stampa -. Come hanno detto tutti prima di me sarà un anno molto complicato, molto intenso e quindi sarà importante sin da subito trovare la chimica giusta perché ci sono tante squadre agguerrite in questa A2. Noi, comunque, saremo pronti per affrontare chiunque". Sulla squadra biancoblu ci sono molte aspettative perché il mercato estivo ha portato a Treviglio giocatori con esperienza e importanti palmares. "Sì, non ci nascondiamo. Sappiamo quale è il nostro valore e i nostri obiettivi - ha aggiunto Sacchetti -. Come dicevo prima l'importante è farsi trovare pronti e cercare ovviamente di dare il meglio in ogni partita. In questi primi giorni di allenamento c'è stato tantissimo impegno, divertimento un po' meno perché siamo stanchi morti, però sicuramente abbiamo lavorato con il sorriso e questa è una cosa importante e ci stiamo preparando al meglio per l'inizio della stagione. Cercheremo di portare sempre più tifosi al palazzo e la cosa più importante è che si divertano".

Trascorsi a Milano e Venezia, Cerella a Treviglio con un numero speciale

Bruno Cerella, guardia-ala italo-argentina di 36 anni, è sicuramente tra i giocatori più attesi con la canotta del Gruppo Mascio Treviglio. Arriva da tante stagioni importanti in serie A prima con l'Olimpia Milano e poi con la Reyer Venezia. Vestirà la maglia numero 11 e non è un caso... "La maglia numero 11 per me ha un bellissimo significato perché è quella che ha utilizzato Tommaso Marino quando ha giocato qui. Quindi la prima cosa che ho fatto è chiamare lui e dirgli questa cosa. Lui era super contento - ha raccontato Brunito -. Sarà anche una grande responsabilità visto tutti i suoi anni qui a Treviglio. Mi auguro di divertirci insieme, divertirci tanto che significa anche vincere. Quindi mi auguro di riuscire a costruire, insieme a tutti i ragazzi e alla società, una squadra che sia vincente. Sappiamo che alla fine una sola sale, ma vincente significa essere la migliore versione di noi stessi, sicuramente competitivi ad alti livelli. Poi vedremo dove arriveremo tutti insieme".
Cerella racconta il suo primo impatto con Treviglio, dopo aver vissuto città come Milano e Venezia. "Il primo impatto a Treviglio è stato vedere Brian Sacchetti in spogliatoio, quindi molto bello (ride, ndr). Un bellissimo gruppo, mi fa piacere anche conoscere ragazzi con cui non ho mai condiviso il campo, ma sempre da avversari come ad esempio Brian con cui abbiamo giocato anche finali scudetto in momenti importanti delle nostre carriere. Lo stesso Marco Giuri, con cui ho vissuto una bellissima annata a Venezia, è un piacere. Una cosa importante di questa scelte è stato anche l'allenatore, Michele, che è una persona a cui voglio molto bene e mi auguro che anche questo sia un bel percorso della nostra vita condividendo la passione per la pallacanestro".

La carica di Marini e Giuri

Uno è un "cavallo di ritorno" dopo aver vestito la canotta biancoblu da giovanissimo, l'altro è un esterno tra i più quotati nel campionato di serie A2 che per due stagioni consecutive ha di poco fallito l'approdo in serie A a Udine. Primo giorno al Gruppo Mascio Treviglio anche per Pierpaolo Marini, 28enne guardia/ala, e per il 34enne play/guardia Marco Giuri.
"Sono passati esattamente sei anni, era il mio primo anno fuori casa ed era un'esperienza nuova per me. Il primo anno, l'ambientamento e tutto, però ho degli ottimi ricordi di Treviglio, sia dal punto di vista cestistico sia dal punto di vista umano perché ho conosciuto persone stupende. Sono quindi molto contento di tornare qui, in una piazza che è totalmente cambiata da quando c'ero io. Ci sono obiettivi diversi, sono molto motivato. La società mi ha reso parte del progetto e sono pronto a mettere in gioco tutta la mia esperienza maturata in questi anni - racconta Marini, arrivato da Napoli in serie A -. Vincere un campionato dipende da tantissimi fattori. Senza dubbio siamo una squadra costruita bene, con giocatori forti ed esperti, ma come è successo quest'anno ad altre squadre non sempre le squadre forti vincono. Ci deve essere qualcosa in più, che si costruisce nel tempo. E' un percorso lungo e complicato però sono sicuro che la tanta esperienza che c'è in questo gruppo ci aiuterà".

"Il salto in serie A con Udine è mancato due anni di fila, in una società ambiziosa tanto quanto lo è Treviglio quest'anno che ha cambiato tanto e che vuole essere protagonista in questo campionato - il pensiero di Giuri -. Sappiamo che sarà un percorso lungo, ci stiamo conoscendo piano piano, sappiamo che bisogna lavorare tanto e lo stiamo già facendo. Vedremo dove saremo da qui ai prossimi mesi però abbiamo iniziato con il giusto spirito". L'esterno brindisino non ha dubbi sulla competitività del campionato di A2. "Quest'anno si è alzato di molto il livello del campionato - conclude Marco -. E' un campionato dove ci sono sempre più americani forti e italiani forti che magari scendono anche dalla serie A. Sarà molto competitivo il campionato e la squadra che abbiamo costruito sarà molto competitiva e vogliamo essere protagonisti da subito".

Brian Sacchetti
Foto 1 di 15

Brian Sacchetti

Bruno Cerella
Foto 2 di 15

Bruno Cerella

Davide Bruttini
Foto 3 di 15

Davide Bruttini

Eric Lombardi
Foto 4 di 15

Eric Lombardi

Jason Clark
Foto 5 di 15

Jason Clark

Marco Giuri
Foto 6 di 15

Marco Giuri

Travis Taylor
Foto 7 di 15

Travis Taylor

Lorenzo Maspero
Foto 8 di 15

Lorenzo Maspero

Pierpaolo Marini
Foto 9 di 15

Pierpaolo Marini

Santiago Corona
Foto 10 di 15

Santiago Corona

Soma Abati Touré
Foto 11 di 15

Soma Abati Touré

Andrea Guerci
Foto 12 di 15

Andrea Guerci

DSC_2457
Foto 13 di 15

Leonardo Resmini

DSC_2466
Foto 14 di 15

Giacomo Carpi

coach Michele Carrea
Foto 15 di 15

coach Michele Carrea

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter