Sport
Sport - Atletica

Erika Saraceni porta due medaglie all’Estrada: argento nel salto triplo e oro nella staffetta 4x200

Dagli Italiani indoor Allievi/e di Ancona arrivano buoni risultati per il sodalizio di Treviglio e Caravaggio.

Erika Saraceni porta due medaglie all’Estrada: argento nel salto triplo e oro nella staffetta 4x200
Sport Treviglio città, 25 Febbraio 2022 ore 12:46

Dagli Italiani indoor categoria Allievi/e l’Atletica Estrada torna a casa con il sorriso per le due belle medaglie vinte da Erika Giorgia Anoeta Saraceni in gara con la Bracco Atletica di Milano dove da anni confluiscono le atlete del sodalizio presieduto da Pierluigi Giuliani, che escono dalle Cadette.

Due medaglie per Erika Saraceni

La milanese figlia d’arte (papà Enrico, azzurro ottimo quattrocentista e mamma Rosa Anibaldi allenatrice) classe 2006 si è messa al collo la medaglia d’argento nel salto triplo con la misura di 12.44 metri (superata solo dalla neo campionessa italiana Veso Baofa dell’Atletica Brugnera con 12.66 mt). Salto che per Erika, che si allena all’Estrada sotto l’occhio vigile di Paolo Brambilla, rappresenta il nuovo primato personale che ha sbriciolato il precedente di 12.05 mt ottenuto a Saronno lo scorso 8 gennaio. Ma non è finita qui: Saraceni al Palaindoor di Ancona ha conquistato anche la medaglia d’oro con la staffetta 4x200 della Bracco con le compagne Elisa Grassi, Giulia Minafra e Ludovica Galuppi.

Torniamo al salto triplo dove era in gara la trevigliese Michela Amboni (2005) che ha concluso la prova al settimo posto con la miglior misura di 11.33 metri. Una buona prestazione, il suo terzo miglior salto indoor di sempre, non lontano dal personale di 11.40 mt firmato a febbraio del 2021 sempre ad Ancona. Molto bene anche l’estradaiola Sara Magni (2006) ottava nella marcia 3000 metri col crono di 16’18”64 che lima qualcosina al recentissimo personale di 16’18”67 a Padova lo scorso 6 febbraio. Erika, Michela e Sara hanno portato buoni punti in casa Bracco che ha vinto il titolo per società Under 18 femminile. E’ andata meno bene a Stefano Monticelli (2006) nel salto in alto dove si è fermato a quota 1.83 mt con tre errori a 1.88 mt chiudendo al 9° posto. L’estradaiolo del Cus Pro Patria Milano ha comunque migliorato il personale indoor di 1.81 mt ottenuto nel mese di gennaio a Bergamo, all’aperto Stefano vanta 1.91 mt.

Atletica Estrada in gara a Saronno

Atletica Estrada in gara anche a Saronno con Cadetti/e dove è emersa Tosca Maria Bianchi (2007) che ha vinto la gara e realizzato il nuovo primato personale nel salto triplo con un bel balzo di 11.29 mt (il precedente era di 11 metri all’aperto). Terzo posto per Carlotta Agnes Brigatti con 10.63 mt. Vittorie anche per Sofia Regazzi (2007) di Rivolta d’Adda nei 60 piani in 8” (polverizzato l’8”17 di Casalmaggiore a gennaio). Vincente anche Marco Castagna (2007) nei 60 mt ostacoli in 8”64 che lima il personale di 8”67 di Casalmaggiore a gennaio.
Paolo Brambilla, direttore tecnico dell’Estrada, così commenta i risultati.

"Erika Saraceni è andata benissimo e me lo aspettavo, la sto allenando a Treviglio due o tre volte alla settimana, non di più, ha fatto il minimo per gli Europei Under 18 a Gerusalemme ed è un bellissimo risultato. All’aperto farà anche i 400 ostacoli perché è dotata nella corsa. Michela Amboni salta bene ma non riesce ancora a fare velocità nella parte finale della rincorsa: è un problema di testa, si deve solo sbloccare come i bomber del calcio quando non segnano. Sara Magni si è ben difesa nella marcia, Monticelli era fermo da un mese e lo ha pagato, adesso farà anche il triplo visto che con le misure dello scorso anno sarebbe arrivato a ridosso del podio. Nel fine settimana sempre ad Ancona ci sono gli Italiani Assoluti. Ci sarà Federico Manini nei 60 piani dove mi aspetto il nuovo personale e Mohamed Reda Chahboun nel salto in lungo potrebbe andare a medaglia".

Atletica Pianura Bergamasca

Il sodalizio di Martinengo era in gara a Campionati regionali assoluti di Bergamo dove è ancora una volta emerso il colognese Moussa Ndiaye che nella gara dei 60 piani si è piazzato secondo ma soprattutto ha migliorato il personale fermando il cronometro sui 6”87 (il precedente del 2021 a Saronno era di 6”91). Nella Finale 3 quarta piazza per Thomas Romano in 7”02 ad un nulla dal personale di 7”01. Da Casalmaggiore arriva un’altra buona notizia: Nicola Bonacina (2007, Cadetti) ha corso i 60 piani in 7”62 migliorando nettamente il personale di 7”74 realizzato lo scorso 23 gennaio sempre sulla bella pista cremonese.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter