Click sul derby rivivi l’impresa della Remer Treviglio FOTO

Rivivi attraverso i nostri scatti l'impresa della Remer che in una sfida "storica" ha centrato la prima vittoria in campionato davanti a oltre 2.400 spettatori.

Click sul derby rivivi l’impresa della Remer Treviglio FOTO
Treviglio città, 26 Ottobre 2018 ore 12:19

Un click sul derby cestistico tra Treviglio e Bergamo. Rivivi attraverso i nostri scatti l’impresa della Remer che in una sfida “storica” ha centrato la prima vittoria in campionato davanti a oltre 2.400 spettatori.

Emozioni in un click sul derby di basket

Volti, emozioni, esultanze, tensioni, sugli spalti e sul parquet. E’ stato questo e tanto altro il derby di pallacanestro tra la Remer Blu Basket Treviglio e la Bergamo Basket 2014. Una sfida attesa, attesissima, che mancava ormai da 12 anni nel campionato di A2, il secondo torneo nazionale. Il PalaFacchetti ieri sera ribolliva, le due curve a incitare i propri beniamini in campo: da una parte i “Rangers Treì” e i “Rangers Boys” dalla curva sud a spingere i biancoblu di coach Adriano Vertemati; dall’altra i “Fò de co” arrivati nella Bassa per spingere i gialloneri di coach Sandro Dell’Agnello.

Bene Bergamo per 35 minuti poi…

La BB14, forte di tre vittorie consecutive, ha spinto subito sull’acceleratore sorprendendo Treviglio ancora alla ricerca dei primi due punti stagionali. Roderick e Taylor su tutti per Bergamo hanno macinato gioco e punti, arrivando sino ad un +16 che rischiava di “gelare” il palazzo, sponda biancoblu. Con Borra e Roberts in panchina e un quintetto tutto under, però, spinta dall’incitamento del pubblico, la Remer ha piano piano ricucito lo strappo – complice anche l’uscita per 5 falli di Roderick – trovando sul finale il canestro del +2. Ci ha pensato Taylor a impattare sul 72, portando il match all’overtime.

Supplementari al cardiopalmo

Una Treviglio in fiducia ha messo cuore e grinta sul parquet, qualità che hanno nascosto alcune lacune nel gioco, riconosciute anche dal coach in sala stampa. A mettere la ciliegina sulla torta ci hanno pensato capitan Pecchia, MVP con 28 punti (9/14 al tiro, 7/7 ai liberi, 6 rimbalzi, 3 assist e 4 palle recuperate per un sontuoso 39 di valutazione), Olasewere che ha fatto a sportellate sotto il canestro orobico e un jump del play Caroti che ha messo in ghiaccio la vittoria nonostante Bergamo non abbia mai mollato sino al 45′. Poi è stato il tripudio sugli spalti e in campo per Treviglio che non solo ha vinto una partita, la prima dopo 3 giornate, ma lo ha fatto nel derby e dimostrando di avere la personalità e la sfrontatezza necessaria per il proseguo della stagione. Quando poi anche l’infermeria si svuoterà…

82 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia