Ciserano capitale italiana della Scherma, oltre 400 atleti in gara

Buona prestazione del martinenghese Marco Locatelli di Martinengo della Polisportiva Scherma Bergamo.

Ciserano capitale italiana della Scherma, oltre 400 atleti in gara
Treviglio città, 24 Gennaio 2020 ore 11:58

Ciserano capitale italiana della Scherma (arma spada) per un weekend grazie alla seconda prova nazionale Cadetti, andata in scena nel fine settimana, organizzata dalla Polisportiva Scherma Bergamo.

Marco Locatelli, primo tra i bergamaschi

scherma ciserano

In un palcoscenico prestigioso, di respiro appunto italiano, ha ben figurato Marco Locatelli: l’atleta della Scherma Bergamo (sezione Romano di Lombardia), ha ottenuto il 27° posto assoluto nella prova maschile, primo tra i bergamaschi. Residente a Martinengo, classe 2005 e spadaccino da 6 anni, Marco racconta così la sua prova.

“I gironi sono andati molto bene, tranne un assalto in cui ho perso contro uno dei migliori atleti italiani. Questo ha influito un po’ sul risultato. Ho poi vinto la prima diretta 15 a 6 contro Marchetti, ragazzo di Pavia abbastanza ostico. Anche la seconda diretta è andata bene con la vittoria, più complicata, per 15 a 11. Nella terza diretta ho incontrato un avversario molto forte: un atleta di Foggia che ho battuto 15 a 8 grazie ai consigli dei miei maestri, che ringrazio”.

L’avventura di Marco si è conclusa nell’assalto valevole per i sedicesimi di finale: “Ho perso 15 a 6. Fino al 5 pari la partita è stata equilibrata; quando ho però subito 3 stoccate di fila, mi sono innervosito e ho perso la calma. Sono comunque soddisfatto del mio risultato e spero di fare sempre meglio”.

Vince un atleta abruzzese

Primo classificato tra i 420 iscritti è stato Davide Santoro, atleta abruzzese che ha vinto tutti gli assalti. “Sono felice di questa vittoria: è stata una finale tesa, punto a punto. Il segreto che mi ha portato a questo successo è stato il mantenere la concentrazione fino alla fine. Ringrazio tutte le persone che mi supportano e mi aiutano”.

Altro atleta della Polisportiva Scherma Bergamo che ha fatto bene è Niccolò Girofriddo, che si è qualificato (insieme a Marco) per la prova Under 20, che si svolgerà a Terni il prossimo 15 marzo. Insomma, un fine settimana ricco di emozioni per gli atleti che si allenano in quel di Romano di Lombardia.

Risultati femminili

Al femminile non è andata altrettanto bene alle bassaiole. Vincitrice di giornata è stata Anita Corradino, spadaccina genovese. Tuttavia una ragazza della Polisportiva Scherma Bergamo è arrivata nelle prime posizioni: si tratta di Claudia Accardi (2005), che frequenta però la sezione del capoluogo. “Sono contenta per il risultato. Sarebbe potuta andare meglio in realtà, però la stanchezza si è fatta sentire. Nonostante questo, come dicevo, sono molto contenta: grazie al risultato combinato tra la seconda e la prima prova, mi sono qualificata per gli Italiani che si svolgeranno a Jesi. Sono l’unica ragazza nata nel 2005 ad andare – la categoria Cadetti raggruppa i nati in quell’anno, nel 2004 e nel 2003”.
“Inoltre – conclude – mi sono qualificata anche per la seconda prova giovani. Si sfideranno ragazzi nati dal 2000, fino al 2005; anche in quella competizione, quindi, sarò tra le più giovani. Cosa mi auguro? Di fare molto bene: ho avuto delle soddisfazioni in questo fine settimana, mi piacerebbe averne anche in futuro”.

TORNA ALLA HOME

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia