Sport
Sport - Basket

Blu Basket Treviglio, la fase 2 può attendere

La società trevigliese è al lavoro per chiudere la stagione 19/20, poi si penserà al futuro.

Blu Basket Treviglio, la fase 2 può attendere
Sport Treviglio città, 10 Maggio 2020 ore 08:00

In casa Blu Basket 1971 Treviglio la "fase 2" può attendere. Almeno per ora. Prima di programmare la prossima stagione la società è alle prese con la chiusura di quella interrotta a causa dell'emergenza Covid-19. Ne abbiamo parlato con il direttore sportivo Massimo Gritti.

Blu Basket Treviglio e il futuro

Campionato interrotto dalla Fip da un mese, ma le società di serie A2 sono alle prese con la spinosa questione di come chiudere dal punto di vista economico-finanziario la stagione 2019/2020. Servirà del tempo assicura il direttore sportivo. "La Federazione italiana pallacanestro consente alla società l’iscrizione al campionato certificando l’avvenuto pagamento di almeno il 70% degli emolumenti - spiega Gritti -. Stiamo iniziando a parlare con i nostri giocatori, italiani e stranieri, e con i procuratori per trovare un accordo perché Treviglio, in tutti questi anni, ha sempre operato nel rispetto degli impegni presi e con l’obiettivo di mantenere la sostenibilità di un campionato importante e impegnativo come la serie A2". Il dirigente e socio della Blu Basket ipotizza che servirà un mese e mezzo circa prima di chiudere la stagione e programmare la prossima.

La A2 2020/2021 come e quando partirà?

La Fip ha fatto capire alle società e alla Lega Nazionale Pallacanestro che il via alla stagione dovrà essere nel mese di ottobre 2020. Se servirà, tenendo conto dell'evoluzione dell'epidemia da Covid-19, si comincerà a porte chiuse. Lnp ha ipotizzato di farlo con la Supercoppa di Lega - gironi da quattro squadre formati con il criterio della vicinanza geografica - per poi far partire il campionato verso la fine dell'anno. "Al campionato e alle società di serie A2, però, per ripartire - ricorda il diesse Massimo Gritti - servono il pubblico nei palazzetti, servono gli sponsor e la visibilità che la pallacanestro può garantire loro in giro per tutta Italia".

Leggi l'intervista integrale sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME