Basket mercato: Borra resta a Treviglio, ai saluti capitan Pecchia

Il 29enne pivot torinese ha firmato un biennale. Il 21enne capitano giocherà in serie A a Cantù.

Basket mercato: Borra resta a Treviglio, ai saluti capitan Pecchia
Treviglio città, 24 Giugno 2019 ore 15:11

S’accende il basket mercato della Blu Basket 1971 Treviglio. Rinnovato l’accordo con il pivot Jacopo Borra, che ha firmato un biennale, mentre il capitano Andrea Pecchia saluta e si prepara al “salto” in A destinazione Cantù.

S’accende il basket mercato della Blu Basket

Blu Basket Treviglio e il 29enne pivot torinese Jacopo Borra insieme ancora per due stagioni. Un altro tassello del roster 2019/2020 a disposizione di coach Adriano Vertemati va a comporre il puzzle di Treviglio che ha sotto contratto il playmaker Lorenzo Caroti, gli esterni Davide Reati e Mattia Palumbo (il 19enne è corteggiato da alcune società di A) e il giovane lungo Ursulo D’Almeida. Borra ha chiuso una stagione esaltante con la canotta biancoblu: più di 10 punti/gara realizzati nei 28 minuti giocati, col 57% da 2, 25% da 3, 77% ai liberi, 9,7 rimbalzi in regolar season ed oltre 15 di valutazione. È risultato il 3° miglior rimbalzista del torneo, 2° per rimbalzi offensivi, 5° per quelli difensivi, 3° per stoppate date.

“Felice di restare a Treviglio dove miglioro ogni anno”

“Sono molto contento di rifirmare a Treviglio dove ormai sono lo “sceriffo” – ha dichiarato Jacopo -. Dopo tanti anni conosco soci e dirigenti che, posso dire, ormai sono la mia famiglia. Conosco i compagni che resteranno, alcuni di quelli che arriveranno (o potrebbero arrivare) coi quali ho un feeling particolare. Ma soprattutto resto per Adriano perché ogni anno che gioco per lui aggiungo al mio bagaglio tecnico due o tre cose nuove, continuando così il mio processo di maturazione. E soprattutto rimango per un sentimento di rivalsa: durante questo mercato mi sembra di non aver ricevuto l’attenzione di altri team italiani , attenzione che avrei meritato. Sono qui a Treviglio per fare meglio, ancora meglio dell’anno scorso e portare in alto i nostri colori dopo essere arrivati ad un passo dall’impresa e regalare un sogno ai nostri splendidi tifosi”.

Presidente e coach sul rinnovo del pivot

“Avevamo in casa un lungo fra i migliori della categoria, essere riusciti ad assicurarcelo anche per il futuro è stato sicuramente un grosso colpo di mercato – ammette il presidente della Blu Basket 1971 Gianfranco Testa -. Ringrazio Jacopo che ha voluto rimanere ancora con noi: è un giocatore fondamentale sotto canestro, intimidatore in difesa e con punti nelle mani in attacco. Inoltre è un ragazzo solare e un ottimo compagno di squadra. Gli auguro buon lavoro per la prossima stagione che lo vedrà sicuro protagonista”. “Jacopo ha meritato questa conferma – il pensiero di coach Vertemati -. A lui come agli altri che resteranno, chiederemo di fare ancora un passo avanti per alzare il livello della squadra. Sono convinto che possa darci ancora di più e lavorerò affinché questo avvenga”.

Il capitano ai saluti, direzione Cantù

Incredibile Remer
Capitan Andrea Pecchia a canestro

Gli sono bastate tre stagioni, iniziate da “rookie” in serie A2, per spiccare il volo verso la massima serie della pallacanestro italiana. Il capitano Andrea Pecchia, 21 anni e un’ultima stagione giocata da vero protagonista in biancoblu, è al passo d’addio. La sua carriera proseguirà in serie A, con la canotta della leggendaria Pallacanestro Cantù. Andrea ha viaggiato nella stagione appena conclusa a 13,8 punti di media con 7,1 rimbalzi e 3,9 assist in serie A2. Rientrato dall’infortunio al menisco del ginocchio, nei playoff ha fatto registrate 9,8 punti di media con 5,6 rimbalzi e 2,3 assist di media.

Il saluto di Pech ai Treviglio e ai suoi tifosi

Il capitano Andrea Pecchia (Pech per i tifosi) ha salutato la piazza di Treviglio con un messaggio sui social. “Non è facile trovare le parole per esprimere quello che provo in questo momento. Sono stati tre anni vissuti intensamente, mi avete fatto sentire parte di una grande famiglia, mi avete esaltato nei momenti di gioia e sostenuto nei momenti di difficoltà. Un ”Grazie” a tutti, a coach Adriano che ha creduto in me, a tutti i miei compagni, allo staff, ai soci, agli sponsor, alla Norma, e soprattutto a tutti i tifosi che mi hanno dato la spinta a fare sempre meglio. Ora mi aspetta una nuova sfida che spero di onorare al meglio! Vi porterò sempre nel cuore, Treviglio per me sarà sempre “Casa”?il vostro capitano Pech”. E tutta Treviglio farà il tifo per lui. In bocca al lupo Andrea!

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia