Sport

Atletica Estrada regina due volte ai campionati regionali

Sulla pista di Cremona ha conquistato il titolo regionale, sia nella categoria Ragazze che in quella Ragazzi.

Atletica Estrada regina due volte ai campionati regionali
Sport Treviglio città, 15 Giugno 2018 ore 17:28

Non tradisce le attese l’Atletica Estrada che sulla pista di Cremona conquista l’ambito titolo di campione Lombardo, sia nella categoria Ragazze che in quella Ragazzi.

Agli altri solo le briciole...

Ai Campionati regionali di società i cittadini cari al presidente Pierluigi Giuliani e guidati dal direttore tecnico Paolo Brambilla, hanno lasciato solo le briciole ai team avversari. La splendida doppietta sancisce il 19° titolo regionale conquistato nel settore femminile e il 7° nel maschile per i bassaioli.

Ottimi risultati

A livello individuale spicca il successo nel salto in lungo per la trevigliese Michela Amboni, in continua evoluzione, che spicca il balzo vincente a 4,67 metri e migliora di un centimetro il record personale (4,66) ottenuto il 21 gennaio di quest’anno in Svizzera a Magglingen. Anche il salto in alto va in mano all’Estrada con Lisa Motta che si impone scavalcando l’asticella a mt. 1,48. Il terzo oro nel femminile arriva con la staffetta 4x100 composta da Olama Oyiè Salome, Elisa Motta, Michela Amboni, Giulia Signorelli. Nella classifica finale Ragazze Estrada prima con 265 punti davanti all’Atletica Punto Milano con 258 e l’Atletica Gessate con 241.

Atletica Estrada regina indiscussa

Nel settore maschile per l’Estrada medaglia d’oro nei 1000 metri grazie alla bella prova di Otmane Salihi che taglia primo il traguardo. Sul gradino più alto del podio anche Iacopo Sangiovanni nel salto in lungo. Nella classifica finale vittoria per l’Estrada che chiude con 263 punti davanti alla Sesto Lisanza con 256 e al terzo posto l’Euroatletica 2002 Milano con 252.

«Abbiamo preso punti in tutte le specialità, compresi marcia e lanci, dimostrando una compattezza di squadra. Ovviamente hanno fatto la differenza i punti pesanti conseguiti soprattutto nei salti con tre vittorie su quattro, le staffette», il commento del giovane tecnico Andrea Cacopardo.

TORNA ALLA HOME