Menu
Cerca
Sport - Atletica

Atletica Estrada di bronzo agli Italiani di Forlì: Elisa Motta è terza nel salto in alto tra le Cadette

Sabato pomeriggio a Treviglio riunione di chiusura della stagione all’aperto.

Atletica Estrada di bronzo agli Italiani di Forlì: Elisa Motta è terza nel salto in alto tra le Cadette
Sport Treviglio città, 10 Ottobre 2020 ore 09:00

Una medaglia di bronzo e un’altra sfiorata, il bottino dell’Atletica Estrada ai Campionati Italiani individuali Cadetti/e disputati in Romagna sulla pista di Forlì.

Elisa Motta è medaglia di bronzo

A salire sul podio è stata la bravissima Elisa Motta (classe 2005) nel salto in alto Cadette dove ha varcato l’asticella, nel terzo ed ultimo salto a disposizione, a quota 1,62 metri (ad un solo centimetro dal personale di 1,63 ottenuto proprio a Forlì nel 2019).
Zona medaglia sfiorata di pochissimo da Michela Amboni (2005) che si è classificata al quarto posto con un salto di 11,39 metri, suo nuovo record personale. La talentuosa trevigliese è in continua crescita e lo dimostrano i risultati: è passata dagli 11.07 mt di Bergamo a inizio settembre, all’11.34 di Casalmaggiore il 20 dello stesso mese, per migliorarsi ancora nel primo fine settimana di ottobre a Forlì.

Nella stessa gara buona prova dell’altra portacolori dell’Atletica Estrada, Salomee Olama(2005) che si è piazzata in quinta posizione con miglior balzo di 11,22 mt. Restiamo all’Estrada e andiamo tra i Cadetti dove Stefano Monticelli (2006) che nel salto triplo ha concluso la gara in settima posizione con 12.67 metri (non lontano dal personale di 12.73 mt).

Chiara Vailati Camillo seconda nel 1000 metri

Atletica Estrada in luce anche nella riunione provinciale categorie Esordienti e Ragazzi disputata a Chiari nel Bresciano. Nei 1000 metri Ragazze seconda posizione per Chiara Vailati Camillo e quinta per Sofia Barboni. Nei 60 mt piani Ragazze quarta posizione per Anna Vanelli Tagliacane che migliora il personale portandolo a 8”82.

L’analisi del direttore tecnico

Con Paolo Brambilla, direttore tecnico dei bassaioli, tiriamo le somme degli Italiani di Forlì, ma anche della breve stagione all’aperto dell’Atletica Estrada.

«Siamo andati abbastanza bene a Forlì, le ragazze sono in crescita, peccato che a causa del Covid-19 non siamo riusciti a fare un lavoro organico per tutta la stagione. Le ragazze che avevano più esperienza ai tricolori sono andate bene, i nuovi innesti non sono andati male. Siamo molto contenti per la medaglia di Elisa Motta, atleta polivalente, Otmane Salihi alla prima esperienza all’Italiano si è ben difeso (13° posto nei 1000 metri, ndr). Molto bene Michela Amboni nel salto triplo: il posto sul podio per lei poteva esserci in quanto un salto, sicuramente migliore dell’11.39 mt, è stato ingiustamente dato nullo dai giudici. Penso che il terzo posto era alla sua portata, peccato davvero ma a Forlì bisogna dire che nella pedana dei salti c’è stato qualche problema di troppo. Anche Monticelli è stato penalizzato: gli hanno dato un nullo molto discutibile e così ha perso una misura che era sicuramente migliore di quella con la quale ha concluso la gara. Per Stefano era la prima esperienza, gli servirà per il prossimo anno dove potrà sicuramente fare meglio».

Questa stagione rabberciata per l’emergenza sanitaria come la giudichi?

«Tenendo conto del blocco da fine febbraio a metà maggio, tutto sommato è stata una stagione abbastanza positiva. Non siamo mai completamente soddisfatti, ma l’emergenza ha condizionato tutti».

Paolo Brambilla è anche l’allenatore del talento trevigliese Federico Manini, velocista azzurro che ai tricolori di Grosseto sembrava avviato alla medaglia prima di rinunciare alla finale.

«E’ stata una scelta prudenziale visto che Federico dopo la semifinale aveva sentito un dolore. Per non compromettere la stagione indoor e in vista dell’impegnativo 2021 dove dovrebbe fare la staffetta 4×100 agli Europei Under 23 e potrebbe anche gareggiare individualmente, abbiamo preferito non rischiare. Manini è sicuramente in crescita, ha fatto il personale agli Italiani e soprattutto ha ricevuto giudizi lusinghieri a Grosseto da parte di tutti i tecnici del settore che lo hanno visto molto migliorato».

Sabato 10 ottobre chiusura della stagione all’aperto con la riunione provinciale a Treviglio per le categorie Cadetti/e, Ragazzi/e. Ritrovo alle 15 e inizio gare alle 15.30.

TORNA ALLA HOME