Fara Gera d'Adda

Una vita tra i corridoi di scuola, la storica bidella Annamaria va in pensione

La 67enne, che vive a Verdellino, ha passato gli ultimi 28 anni della sua vita lavorativa alla scuola primaria "Leonardo da Vinci" di Badalasco.

Una vita tra i corridoi di scuola, la storica bidella Annamaria va in pensione
Scuola Gera d'Adda, 15 Giugno 2021 ore 10:00

La storica collaboratrice scolastica del plesso delle elementari di Badalasco, Annamaria Pugliese, ha raggiunto la pensione (non senza qualche lacrima commossa) con la fine di quest’anno scolastico.

La storica bidella va in pensione

Originaria della Provincia di Salerno ma residente a Verdellino, la 67enne Annamaria ha passato gli ultimi 28 anni della sua vita lavorativa alla scuola primaria "Leonardo da Vinci" di Badalasco, dove ha visto passare altrettante classi quinte, generazioni e generazioni di piccoli cittadini del futuro.

"Quasi 30 anni, ma non sono stati per nulla un peso, anzi, non ho mai visto quello che ho fatto qui come un “lavoro” – ha riferito commossa – ho sempre portato avanti questo mestiere come una missione, sempre con grande passione e devozione verso tutto ciò che di positivo i bambini sono riusciti a trasmettermi".

Sempre impegnata in mille attività

Sempre al lavoro con carta colorata, forbici, colla e chi più ne ha più ne metta, Annamaria sarà ricordata anche e soprattutto per il suo impegno nell’allestire e mantenere la bellezza degli ambienti interni alla scuola: con i suoi monumentali lavoretti e attacchi d’arte, negli anni, è stata capace di trasformare l’atrio e i corridoi in ambienti fiabeschi e giardini incantati dove coltivare, prima di tutto, la gioia e il piacere della scoperta.

Insieme a lei, la scuola perde più di una semplice bidella, un importante punto di riferimento, finora imprescindibile ed adorato.

Il saluto di docenti e bambini

"Di Annamaria ci mancherà il perenne sorriso che ci ha aiutato a passare serenamente tutti questi anni insieme – hanno riferito le maestre che in questi anni l’hanno affiancata nel suo lavoro – una persona più che disponibile e sempre pronta a tutto, con un grande spirito di collaborazione e uno smisurato amore verso i bambini".

Questo martedì il corpo docenti ha organizzato un momento in cui i bambini hanno augurato ad Annamaria di trascorrere serenamente gli anni della pensione. E mentre la scuola si prepara ad accogliere qualcuno che prenda il suo posto nel personale Ata, Annamaria sa già che non potrà vivere tranquilla la sua (meritata) pensione senza dedicare i suoi giorni a fare del bene per le altre persone: "Ho diversi acciacchi e le ingiurie del tempo mi hanno provata in quest’ultimo lustro, ma sono determinata a cercare un posto in qualche associazione di volontariato per mettermi a disposizione della gente anche ora che sono stata congedata dalla mia meravigliosa professione".